24 ore a Dubai.. itinerario di viaggio

Arrivo a mezzanotte all’aeroporto di Dubai. Provenienza: Maldive. Ancora un po’ sfasati dal viaggio, ci poniamo il problema di cosa fare in queste 24 ore di scalo. Il pacchetto viaggio prenotato prevede un hotel in una non precisata zona, ma a noi non va di sprecare le prime 24 ore a Dubai della nostra vita a dormire.. avremo tempo di dormire in aereo durante la coincidenza, il cui check in è previsto domani alla stessa ora di adesso.

Cosa fare?

Come prima cosa recuperiamo il bagaglio, quindi dirigiamoci verso l’uscita. Sarà facile individuare la fila dei taxi.

Obiettivo Numero 1: il taxi

Dati i costi molto bassi dei taxi a Dubai, vi consiglio di non pensare a noleggiare auto o altro; oltretutto essendo poco il tempo a disposizione, non penserei a sprecare tempo dovendo cercare ogni volta un taxi per risparmiare qualche Dirham: contrattate quindi con il tassista per un noleggio di 24 ore. Ad un tratto del nostro itinerario si avvicenderà con un collega (anche se non è detto..). Per quanto i tassisti (in genere indiani, tutti dipendenti delle compagnie di trasporto) siano persone tranquille, pagatelo solo a fine giornata, per evitare di essere lasciati a piedi.

Obiettivo numero 2: valigie in hotel

La prima tappa è in hotel, per lasciare le valigie, e magari farsi una doccia rigenerante. NON GUARDATE NEANCHE IL LETTO… potrebbe essere fatale.

Ok.. se lo avete guardato saltate direttamente al punto finale di questo elenco…

Indossate costume, t-shirt, bermuda o pantalone comodo (insomma vestitevi da mare…), e mettete in uno zaino tutto quello che trovate nel frigo bar, insieme a due teli da mare. Essendo l’una di notte, potete lasciar stare occhiali da sole e crema protettiva..

Vi consiglio di lasciare il passaporto in hotel.

Obiettivo numero 3: il primo giro

Di notte i locali chiudono non troppo tardi e in ogni caso le discoteche vere e proprie sono più o meno uguali in tutto il mondo. Per cui approfitteremo di questo tempo “apparentemente morto”, quando i comuni mortali dormono, per un giro un po’ sui generis..

Recuperiamo per cui il nostro autista-24-ore e ci facciamo portare alla prima tappa di questo tour “Dubai i 24 ore”: destinazione la spiaggia accanto il Burj Al Arab. Nella zona di Deira troverete sia Bancomat sia supermercati aperti 24 ore, qualora vi venisse voglai di qualcosa particolare da bere o da mangiare (specie se il frigobar era vuoto) o per ritirare contanti.

Giunti in spiaggia, godetevi un tuffo in mare, con il meraviglioso sfondo del Burj Al Arab di notte, dell’Atlantis, del Jumeirah Beach Hotel.

Asciugiamoci, un occhio all’orologio [sono le 2,35 del mattino] e siamo pronti per la prossima tapppa.

Obiettivo numero 4: l’acquario dell’Atlantis

Facciamoci portare all’Atlantis, hotel da 1001 notte, che adesso è solo un insieme di luci più o meno lontane. Chiediamogli di non fare la Sheik Zayed Road (l’autostrada) ma di proseguire sulla strada che costeggia il mare. Se troviamo l’autista in forma, potrebbe farci fare un giro al volo nei vari hotel che si ergono sulla spiaggia.

Giunti all’hotel, scendiamo per le foto di rito.

Lasciamo il nostro “chaffer” a riposare in auto mentre noi ci avviciniamo all’ingresso. Chiediamo alle persona che sono all’ingresso di entrare. Ovviamente loro ci negheranno: dopo una certa ora l’ingresso è riservato solo agli ospiti. Ponetevi in maniera dispiaciuta, ditegli che siete agenti di viaggio, che è la vostra unica notte a Dubai, e che conoscere almeno sommariamente la struttura vi darà possibilità di promuoverla… con me ha funzionato.

Una volta dentro, avrete a disposizione tutti i corridoi per voi. Sareti ammaliati dallo sfarzo, dal lusso, dalle finiture di pregio… ma non è nulla rispetto all’emozione che proverete mentre entrate nella stanza dell’acquario, mentre la musica viene diffusa dagli altoparlanti.

Ci vorrà un po’ per riprendersi da questa magia.

Mentre andiamo via riattraversando la Palm Jumeirah, vedrete sulla destra JBR, con una magnifica successione di luci.. si consiglia di fermarsi per qualche foto.

Obiettivo numero 5: JBR

Chiediamo ad Ambrogio [nel frattempo abbiamo battezzato così il nostro autista] di portarci a JBR, la passeggiata di Dubai Marina: io la paragono sempre ala viale Ceccarini di Riccione.

Cosa si fa a JBR di notte, visto che locali e negozi sono chiusi [sono le 4.16]..? Si fa il bagno ovviamente… secondo round!

Sta a voi decidere quanto tempo passare a questo punto sulla spiaggia e se aspettare o meno l’alba qui. Magari avrete tempo di fare anche un riposino.

Obiettivo numero 6: in hotel per una rinfrescata

Ambrogio… let’s get back to the hotel

In hotel avremo modo di farci una doccia, cambiarci, SENZA GUARDARE IL LETTO…!!!! Decidete voi a questo punto dove voler fare colazione: stesso in hotel (è già pagata), in uno dei bar del centro commerciale Mall of Emirates (nostra prossima tappa) o a JBR (in teoria potreste anche rimanere lì per colazione e poi tornare in hotel a fare la doccia).

Obiettivo numero 7: Dubai Mall & Mall of Emirates

Passiamo quindi in rassegna i due mega centri commerciali di Dubai. Una breve visita al Dubai Mall (attualmente ancora non finito) per vedere rapidamente la pista di pattinaggio, la mega fontana, e l’acquario; poi passiamo al Mall of Emirates dove potremo perderci tra negozi, negozi, negozi, ristoranti, cinema, pista da sci (!), e tanto altro ancora. Qui potremo già fare un po’ di shopping o comprare dei souvenir.

Il Dubai Mall si trova all’interno del Burj Dubai, la torre di 800 metri, visibile da 95 km di distanza!

Ritagliatevi un’oretta per mangiare in uno dei tanti ristoranti. Anche perchè sono le 13.38 [ecco cos’era quel languorino…]. Visto che siete lì potreste optare per il giapponese, oppure per l’Armani Cafè.

Obiettivo numero 8: Madinat Jumeirah & Burj Al Arab

Dopo pranzo un buon caffè è immancabile… Decidiamo di prenderlo al Madinat Jumeirah, non lontano dal Mall of Emirates. Il Madinat Jumeirah è un piccolo centro commerciale, ma tutto in stile arabo – tipo Souq.

O prima o dopo fatevi portare davanti al Burj Al Arab per scattare qualche immancabile foto. Se avete la fortuna di conoscere qualcuno (Tipo me!! 🙂 ) magari riuscite anche ad entrare.. ed è uno spettacolo imperdibile.

Qui non ci sono scuse che tengano.. se non avete l’invito non entrate.

Obiettivo numero 9: Gold Souq

Sono ormai le 16.05, momento adatto per spendere un paio d’ore al gold souq.. dove poter comprare qualche altro souvenir, magari qualche tipico profumo o dell’oro.

Lo so, siete stanchi, e abbiamo ancora qualche ora da spendere a Dubai… ma finora siete stati bravi e vi consiglio di tenere duro perchè ne vale la pena.

Obiettivo numero 10: di nuovo un salto in hotel

Sono le 18.28, quasi ora di cena. Non dico che dobbiamo vestire eleganti, ma sicuramente un minimo di tono ci vuole.. Siamo stanchi dalla giornata, per cui vi concedo una mezz’ora per un salto in piscina o in sauna (tanto chiudono alle 19). Eviterei il massaggio, altrimenti è la fine..

Vestiamoci senza guardare il letto, un pantalone di lino e una camicia scura, magari un abito leggero per la signora.. Vi sto portando a cena in uno dei locali più esclusivi di Dubai.

Obiettivo numero 11: pronti per la cena

Chiediamo in reception di prenotare un tavolo al Buddha Bar presso la GROSVENOR HOUSE – WEST MARINA BEACH by le Méridien
Sheikh Zayed Road
PO BOX 118500 DUBAI – UAE
Phone (971)(4) 3998888
Fax (971)(4) 3998444

e facciamoci portare lì da Ambrogio. Qualora non dovesse esserci posto, in alternativa vi consiglio il 24° piano del DUSIT dove troverete 3 ristoranti, tra cui il PAX (italiano), uno dei miei preferiti.

Arrivati al Buddha Bar godiamoci uno dei locali più belli ed esclusivi di Dubai. A voi la scelta se rimanere qui ancora per un paio d’ore dopo cena (sono già le 20.39.. sigh!) per ascoltare buona musica, oppure se farci portare dal nostro Ambrogio in uno sheesha bar per fumare un po’.. Ce ne sono vari stesso nella zona di Dubai Marina.

Qualora aveste optato per il Dusit, al pian terreno avrete modo di sentire un po’ di musica Jazz all’interno del locale presente.. Nel caso.. salutatemi Frank, il pianista! Ed offritegli qualcosa da bere, sicuramente apprezzerà..

Ultimo obiettivo: aeroporto

Purtroppo il tempo stringe. Abbiamo tempo di andare in hotel, metterci comodi per il viaggio, fare il check-out e farci accompagnare da Ambrogio in aeroporto. Ore 23.58. Siamo in perfetto orario.

Lasciamo Dubai con una promessa: quella di tornarci per più tempo.

We are now boarding the flight QR113 to Doha. All the passengers….

Finalmente si dorme.. un sorriso sulle labbra sottolinea la gioia di aver condiviso tutto questo con una persona speciale.

2 thoughts on “24 ore a Dubai.. itinerario di viaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *