Aprire una società a Dubai: quanto costa?

Aprire Societa Dubai Free Zone Dubai

Le spese di costituzione di una società a Dubai o negli Emirati in se stesse non sono elevatissime: parliamo di alcune migliaia di dollari, a cui aggiungere il costo di uno sponsor: una sorta di garante obbligatorio per aprire fuori dalle free zone, che sulla carta avrà il 51% dell’attività e che per tale motivo va scelto con accuratezza, ma che in realtà avrà una sorta di compenso fisso prestabilito (a partire dai 3,000 euro + eventuali % sui profitti).

Per mantenere una sede legale a Dubai, però, in molte zone si ha necessità di un ufficio fisico, che per quanto piccolo e non di rappresentanza, costa non meno di 1000 $ / mese.
A questo punto si deve pensare: ho un ufficio a Dubai, lo lascio vuoto e lo uso solo per poter appoggiare la sede della società, o a questo punto lo faccio fruttare? In questo secondo caso, con le spese di arredamento, una segretaria filippina o indiana e qualche spesa accessoria, si arriva ad un totale di circa 50,000 $ per anno.

Procedura per Apertura Societa Free Zone a Dubai e negli Emirati Arabi Uniti

In alcune Free Zone degli Emirati Arabi Uniti, è possibile costituire una società, con costi bassi e senza dover avere necessariamente una sede fisica. Potrebbe essere inizialmente una buona soluzione per minimizzare i costi, salvo poi spostarsi e prendere un ufficio quando il progetto decolla.

I costi da pagare all’autorità variano a seconda della Free Zone che si va a scegliere, a partire dai 20,000 dirham (5,500 dollari circa).

L’apertura di una società a Dubai, però, da come ulteriore beneficio la possibilità di richiedere un visa resident; in questo modo si può aprire un conto corrente negli emirati, comprare un’auto, fittare o comprare casa, si può andare e tornare senza dover chiedere ogni volta il visto turistico/affari (valido solo 30 giorni) e così via. Avere un visa resident non vuol dire necessariamente che dobbiamo spostare la nostra residenza a Dubai.

Inoltre Dubai ha una tassazione dello 0%.

Se si ha necessità di aprire un branch di una società già esistente in Italia o altrove, le procedure sono molto più lunghe e i costi molto più elevati, perchè c’è bisogno che Governo Italiano ed Emiratino si parlino, che tutti i documenti ufficiali siano in triplice lingua (italiano, arabo, inglese), ecc…

La filiale di un’impresa non ha uno status legale indipendente, il reddito netto o la perdita della filiale saranno incorporati nel reddito netto della società madre secondo le regole della tassazione internazionale. Così i profitti della filiale sono tassabili nel luogo di registrazione della società madre. Per ottimizzare la tassazione internazionale, è necessario costituire la società in centri offshore.

Richiedi maggiori informazioni:

Cognome e Nome (campo obbligatorio)
Azienda
Telefono
Sito web
La tua email (campo obbligatorio)
Oggetto
Come possiamo aiutarla?


captcha Per motivi di sicurezza inserisci il codice riportato a lato:
Rispettiamo la tua privacy. Accetta i termini per inviare:

 Come possiamo fare noi per te?

Procedere ad uno studio di fattibilità, al termine del quale ti indicheremo: la soluzione più economica, l’elenco dei documenti da produrre, le cifre precise e le procedure e fornirvi assistenza nell’apertura della società e del conto corrente.

5 thoughts on “Aprire una società a Dubai: quanto costa?

  • 14 Febbraio 2013 at 21:55
    Permalink

    Salve , premetto il sito è in costruzione .Io vorrei sapere , il costo preciso per aprire una società commerciale , in free zone senza ufficio , incluso un conto corrente e costi di gestione della vostra azienda . Grazie buon lavoro

  • 18 Febbraio 2013 at 12:30
    Permalink

    salve,sono un imprenditore che opera nel settore dell’impiantistica in generale e delle costruzioni. sono molto interessato all’apertura di un impresa di costruzioni in dubai,preferibilmente in una free zone, ho l’esprienza adatta e collaboratori in grado di portare avanti qualsiasi proggetto, compresa la collaborazione di studi proffessionali di proggettazione. l’unica cosa che mi blocca ad uscire fuori dai confini, e la mancanza di risorse finanziarie,a tal proposito ti chiedo, come posso fare,c’è la possibilità in Dubai di accedere a finanziamenti tipo (mutuo fondiario) Grazie.

  • 2 Novembre 2013 at 12:58
    Permalink

    Buongiorno,sono un giovane imprenditore ed operò nel settore cura e manutenzione del verde ( inclusi parchi e aiuole) sarei interessato all’apertura dell’impresa a dubai in una free zone,vorrei delle idee sapere se ci può essere anche un interessato a dubai ad entrare in società ,grazie.

  • 24 Settembre 2014 at 09:04
    Permalink

    Buon giorno siamo tre imprenditori di tre settori diversi che associandoci vorremmo aprire un’impresa di costruzioni a Dubai, abbiamo trovato un italiano residente da dieci anni che sarebbe disposto a fare un joinventur con noi ma chiede un importo di € 42.000,00 come una tantum + un 20% sulgi importi dei lavori che faremmo mi chiedo se a vorremmo aprire una societa senza collaborazione da parte di terze persone cosa inciderebbe nel totale e di che cosa si a realmente bisogno .
    In attesa di Vs. commenti porgo Cordiali Saluti

  • 10 Maggio 2017 at 17:24
    Permalink

    salve sono un artiggiano dove in italia produgo accessori da bagno e in piu ho una galvanica dove mi occupo di decorazioni sui metalli cromatura, doratura,bronzatura,ramatura ecc. vorrei produrre a dubai
    posso essere contattato per qualche inf. piu dettagliata in zona free

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *