Cerimonia di inaugurazione per il Burj Dubai

inaugurazione-burj-dubai-cerimonia-apertura-sheik-al-maktoum

Una sfarzosa cerimonia di inaugurazione, alla presenza delle più alte autorità del Golfo e del mondo arabo mediorientale, ha aperto al mondo il Burj Dubai, la torre-grattacielo più alta del mondo, 818 metri per 160 piani che dominano la skyline delle seconda città degli Emirati.

Il 18 marzo prossimo aprirà ufficialmente i battenti anche il primo Armani Hotel.

Lo sfarzo della cerimonia è probabilmente dovuto anche a scacciare questo difficile periodo per Dubai, da sempre considerata una la nuova El Dorado ed oggi bersaglio di titoli negativi sui giornali economici mondiali; un modo di ostentare il sogno dorato del Medioriente, un sogno che – pare – non è affatto svanito.

 

Comincia forse da qui la ripresa dell’emirato retto dallo sceicco Mohammed Rashid al-Maktoum? Il Burj Dubai (in arabo برج دبي “torre di Dubai”) attualmente la più alta struttura mai realizzata dall’uomo con un significativo margine di supremazia, grazie ai suoi 818 metri. La linea del Burj Dubai in assenza di nebbia si identifica fino a 95 Km di distanza. Il grattacielo riporterà in Medio Oriente la più alta struttura del mondo, titolo perso circa nel 1300, quando la cattedrale di Lincoln (Inghilterra) superò la grande piramide di Giza in Egitto. Continua a leggere: Bur Dubai e Burj Dubai…

Evoluzione del Burj Dubai

Il costruttore del Burj Dubai è l’Emaar Properties.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *