Curarsi con i farmaci a Dubai

Farmacia a DubaiMolto spesso, quando siamo in vacanza, abbiamo bisogno dell’ automedicazione, cioè curare da sè piccoli disturbi che possono richiedere l’intervento del medico. I farmaci di automedicazione, o farmaci da banco ( over the counter ) quindi, vengono venduti senza alcun filtro del medico, senza la sua ricetta. Anche a Dubai è possibile servirsene in tal modo nelle parafarmacie o nei banchi dei mall. Il farmacista, in tali casi, svolge un ruolo importante di informazione e sa consigliare, oltre al farmaco più appropriato, anche il modo per uarlo al meglio. Occorre sempre tener presente che, sebbene siano di automedicazione, questi farmaci sono pur sempre medicinali e come tali richiedono un utilizzo responsabile. Per questo, se siamo a Dubai, con un uomo che non parla bene la nostra lingua, ci posson essere delle difficoltà di comunicazione, quindi poter trovare il farmaco da noi utilizzato in Italia, non è sempre facile, perciò indipendentemente dalla marca del farmaco ricordiamo sempre di memorizzare il principio attivo da cui deriva la medicina, in modo da poterlo comunicare. Questa piccola regola ci permette di assicurarci il giusto farmaco da noi richiesto e necessario, perchè è fondamentale evitare di assumere due o più farmaci da banco che hanno le stesse indicazioni, ad esempio due analgesici diversi: in questo caso quasi sempre si sommano gli effetti collaterali senza nessun beneficio.

Se il disturbo tende a ripresentarsi di frequente è bene interpellare il  medico. A Dubai ci sono vari tipi di ospedali tra cui strutture pubbliche, cliniche private e centri militari. La maggior parte degli ospedali ,qui, è dotata di un reparto di day-hospital e di un pronto soccorso, anche se i casi gravi, per esempio gli incidenti stradali, vengono di solito indirizzati negli ospedali pubblici.

Tenete presente che i farmaci da banco sono venduti senza ricetta perchè sono dimostrati molto sicuri. Questo, però, non significa che siamo privi di effetti negativi se usati al di fuori delle indicazioni fornite dal foglietto illustrativo e dal farmacista.

Cosa sono

Sono farmaci che il cliente può comprare liberamente in farmacia o nei reparti specifici dei mall. E’ una categoria  autorizzata la pubblicità al pubblico. I farmaci da banco curano in genere i piccoli disturbi: lassativi, vitamine, antiacidi, antiemorroidali, antinfiammatori, colliri. La loro scelta è affidata al cittadino, consigliato dal farmacista o dal medico di famiglia, perchè comunque in uso improprio può causare effetti indesiderati e nocivi, soprattutto di natura allergica e tossica. Tutti i farmaci da banco devono essere contrassegnati da un bollino di riconoscimento visibile sulla confezione esterna. e sono disponibili all’interno di mall, negozi di sport, in appositi spazi dove è prevista la presenza del farmacista.

Come leggere un foglietto illistrativo

E’ il foglio allegato ai medicinali, che va utilizzato in quanto preziosa guida all’uso del farmaco stesso. Ovviamente, esso non sostituisce la consultazione del proprio medico o farmacista.

A Dubai lo si trova nei prodotti classificati come medicinali qualora le informazioni relative all’uso del medicinale non possano essere stampate sulla confezione. Per praticità e semplicità d’uso, nella quasi totalità dei casi, il foglietto illustrativo cartaceo viene inserito all’interno della confezione, ma esistono anche foglietti illustrativi che ripropongono le stesse o maggiori informazioni di quelli cartacei e sono accessibili su internet.

Le informazioni principali che troviamo sul foglietto illustrativo sono

Nome del prodotto

– Principio attivo. Sostanza attiva che induce l’effetto farmacologico, che fa spesso riferimento alle sue caratteristiche chimiche.

Elenco di eccipienti

– Categoria farmaco terapeutica: ad esempio analgesico o antipiterico etc.

– Indicazioni dell’ utilizzo del farmaco.

– Controindicazioni ed effetti indesiderati.

– Precauzioni di impiego che possono riguardare ad esempio l’interazione con altri farmaci.

– Posologia, indica come,quando e quanto il farmaco deve essere assunto a seconda della forma in cui esso si presenta (alcuni medicinali possono essere in compresse, piuttosto che in fiale o supposte ad esempio) e a seconda della persona a cui deve essere somministrato. Si fa differenza ovviamente tra adulti e bambini, piuttosto che donnein gravidanza o in stato di allattamento.

Sovradosaggio, nel caso in cui si verifichi, vi sono indicazioni su come comportarsi anche in base ai sintomi riscontrabili. Può bastare qualche piccolo accorgimento oppure essere necessario a rivolgersi subito al proprio medico o ad un ospedale.

Oltre alla lettura del foglietto illustrativo , importante e fondamentale è ricordarsi di controllare sempre la data di scadenza del farmaco.

Conoscere bene i farmaci

Sapere cosa sono,come funzionano e quando si prendono è il primo passo per garantire al nostro organismo una condizione di salute e benessere. Secondo le definizioni di legge, un farmaco è una qualsiasi sostanza che cura una malattia, la previene ( ovvero serve come nel caso dei vacci) oppure aiuta a diagnosticarla ( cioè a scoprire di quale malattia si tratta, come nel caso dei vaccini) oppure aiuta a diagnosticarla (cioè a scoprire di quale malattia si tratta, come nel caso dei mezzi di contrasto delle radiografie). Un farmaco, in pratica, è una sostanza che quando viene introdotta in un organismo vivente determina una o più variazioni nelle sue funzioni che vanno nella direzione della cura, della prevenzione o della diagnosi. 

Per variazione funzionale si intende un ampio spettro di azioni, dall’abbassamento della febbre, all’eliminazione di un batterio, alla cura di un tumore.

In sintesi si può dire che i farmaci possono essere usati per quattro ragioni. Per prevenire. Anche se solitamente quando parliamo di prevenzione pensiamo principalmente ai vaccini, ci sono più piani di prevenzione. Per esempio, l’aspirina ha il ruolo nella prevenzione dell’infarto così come gli antiipertensivi sono molto importanti per prevenire le emorragie celebrali. Per curare. Il caso tipico è quello degli antibiotici e delle infezioni batteriche. Per integrare le sostanze prodotte dal corpo. Un caso tipico è quello dell’insulina prodotta in quantità inadeguate in una malattia comune come il diabete. Per alleviare sintomi. Sono diagnosticati per disturbi come mal di testa, febbre, dolori mestruali. Spesso considerati di minore importanza perchè cancellano non le cause – le malattie – ma la conseguenza – cioè i sintomi -, di fatto hanno un valore straordinario considerato

In ogni farmaco ci sono due componenti: il principio attivo e gli eccipienti. Il principio attivo  e gli eccipienti. Il principio attivo è l’ingrediente fondamentale, cioè la molecola che nel nostro organismo svolge un’azione contro la malattia che si vuole combattere o, più in generale, modifica una funzione organica con lo scopo di curare o prevenire una malattia.

Gli eccipienti, invece, non hanno alcuna capacità di svolgere un’azione nell’organismo, ma servono a contenere oppure a indirizzare il principio attivo verso la sua sede d’azione, o a rendere più gradevole l’aspetto o il sapore del medicinale. Inoltre, gli eccipienti servono anche per rendere la compressa di dimensioni adeguate per essere maneggiate e deglutita.

Naturalmente, l’assunzione di un farmaco deve avvenire solo in caso di effettiva necessità.

E’ importante seguire alcune regole di base per farne un uso sicuro:

. Assumere una medicina solo se si ha un’effettiva necessità e solo su consiglio medico.

. Se si riscontrano degli effetti collaterali, ricordarsi di prenderne nota e riferirli immediatamente al proprio medico curante.

. Ricordare sempre al proprio medico quale terapia si sta seguendo e se si prendono integratori, vitamine, prodotti fitoterapici o naturali. Anche i farmaci da banco vanno inclusi nella lista.

. Informarsi sui farmaci che si stanno assumendo. Per qualsiasi dubbio non esitare a rivolgersi al proprio medico curanteo al proprio farmacista e leggere sempre il foglio illustrativo.

. Seguire le istruzioni del medico ed essere sicuri di aver capito come assumere le medicine: con quale modalità, frequenza e orario.

. Assumere sempre le medicine prescritte dal medico.

Discutere con il medico quale forma farmaceutica possa essere la più appropriata alle proprie abitudini (liquida o solida).

. Prendere le compresse con molta acqua per favorire l’ingestione.

. Rivedere regolarmente la terapia e, una volta terminata la cura, riferite al medico gli eventuali miglioramenti o se non ci sono stati gli effetti sperati.

Un dromedario carico di farmaci a Dubai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *