Dubai low cost.. seconda parte!

Questo articolo fa esplicito riferimento al post “Dubai Low Cost: consigli di viaggio per Dubai” che ci consiglia di visionare.

Dopo aver visto come trovare tariffe aeree low cost, sebbene il governo degli UAE non consenta l’atterraggio di charter (NdA di aerei cioè noleggiati dai Tour Operator per far arrivare i propri clienti in una precisa destinazione), e di come trovare hotel anche a 4 o 5 stelle centrali, a prezzi low cost.. si pone un dubbio:

cosa si fa nella città più lussuosa del mondo se non voglio spendere un capitale ma godendosi comunque le caratteristiche del luogo?

ecco alcuni utili consigli “low cost” per vivere Dubai.

Dubai abbonda di souq, i tipici mercati, dove la contrattazione è caratteristica fondamentale e affascinante al tempo stesso: non trattare sul prezzo viene vissuta quasi come segno di scortesia. Sebbene ce ne siano tanti, quello che ritengo più affascinante (non fosse altro per un fatto “affettivo” essendo stato il mio primo souq è l’Old Gold Souq, nella zona di Deira). I souq di Dubai sono anche il luogo ideale dove poter comprare souvenir di Dubai low cost..

Dubai Low Cost
Dubai Low Cost

– quasi tutti gli hotel (anche 2 e 3 stelle) sono dotati di piscina, sauna e avolte anche palestra: per cui quando non si ha voglia di andare in giro, magari si gradirà fare un tuffo a Dubai low cost.. ma anche andare a mare non è così costoso. La spiaggia di Al Mamzar, poco distante dal centro (15 minuti di taxi) prevede un ingresso di circa 5 AED (meno di 1 euro) a persona, con la possibilità di accedere a 7 spiaggie diverse. Qualora si volesse anche il lettino, il costo sale a 15 AED (meno di 3 euro).. tutto sommato una spiaggia davvero low cost per Dubai.. Gli ombrelloni a forma di palme sono a disposizione gratuitamente fino ad esaurimento, ma io consiglierei sempre una palma “vera”.. anche quella low cost..

– anche la Jumeirah Free Beach (spiaggia libera situata sul litorale adiacente il Burj Al Arab) è sicuramente da vedere. Molte persone sono solite frequentarla durante il giorno, ma potrebbe essere altrettanto caratteristico andare lì di notte, magari facendo un bagno notturno avendo per sfondo le luci dell’Atlantis Palm Jumeirah e del Burj Al Arab

– tantissimi sono anche i centri commerciali, dove turisti e reisidenti vanno per comprare qualsiasi tipo di cosa, per mangiare (abbondano di ristoranti, bar e caffè dove poter mangiare low cost), o anche solo per fare un giro in queste magnifiche strutture, godendo dell’aria condizionata indispensabile specie nei mesi estivi.

– molti bar la sera consentono di rilassarsi fumando un Narghilè più frequentemente chiamato šīša (da cui anche il nome di šīša bar, anche questi con prezzi davvero abbordabili, low cost), offrendo una notevole varietà di tabacchi, spesso anche miscelati. Il sottoscritto consiglia menta & mela..

– le escursioni proposte dai vari Tour Operator, agenzie e alberghi locali non sono sempre low cost, ma tuttavia c’è sempre la possibilità di trovare qualcosa di adatto alle proprie tasche: dalla crociera diurna sui dhow (tipica imbarcazione araba), alle escursioni del deserto.

– per quanto riguarda i trasporti, qui davvero non c’è da preoccuparsi. La tariffa media per un percorso in taxi dall’aeroporto a Deira (zona centrale ricca di hotel) è di circa 25 AED (circa 5 euro), davvero low cost. Per raggiungere Jumeirah Free Beach, il Dubai Mall, Il Mall of Emirates ci vogliono circa 50 AED (circa 10 euro); stessa tariffa più o meno per la spiaggia di Al Mamzar. E così via. L’unica indicazione da tenere in considerazione è che andando in posti non centrali o in orari non consueti (tipo alla Jumeirah Free Beach di notte), potrebbe convenire non far andare via il taxi, ma pagare per la sua attes, dati anche gli importi low cost.

Tanto per dare un’idea: partenza da Deira all’1 del mattino, direzione Jumeirah Free Beach per un bagno notturno, sosta di circa 45 minuti, spostamento verso l’hotel Atlantis, sosta di circa 1 ora) spostamento vero JBR (Jumeirah beach residence) per un’altro tuffo a mare, sosta di circa 30 minuti, ritorno in hotel a Deira. Costo del viaggio: meno di 250 AED (circa 50 euro). Non proprio low cost per Dubai, ma considerando anche tutti i giri ma ancora di più l’emozione che ha lasciato quella notte, posso dire che è il costo è stato davvero low.

Non vi rimane che scegliere allora, il tutto in spirito… low cost!

Buon divertimento e non esitate a contattarmi o lasciare commenti per ulteriori informazioni.

One thought on “Dubai low cost.. seconda parte!

  • 11 Luglio 2011 at 19:55
    Permalink

    Knowledge wants to be free, just like these artielcs!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *