Emergenza Ebola: Emirates sospende i voli per la Guinea

Emergenza Ebola: Emirates sospende i voli per la GuineaL’allarme per il virus Ebola è arrivato anche a Dubai. La compagnia aerea di bandiera dell’Emirato Arabo di Dubai ha sospeso i voli per la Guinea, il paese africano interessato da un’epidemia del terribile virus.

“Ci dispiace per gli inconvenienti creati ai nostri clienti, ma la sicurezza dei nostri passeggeri e del nostro equipaggio è la nostra principale priorità e non può essere compromessa”. Con questo comunicato, Emirates ha annunciato la sospensione dei voli per la Guinea da sabato 2 agosto. Emirates non ha indicato una data di riattivazione dei voli, quindi si presume che la sospensione durerà fino a quando non rientrerà l’emergenza.

Nessuno si aspettava questa decisione di Emirates perché sia IATA (International Air Transport Association) che OMS (Organizzazione Mondiale per la Sanità), hanno recentemente dichiarato che restrizioni nei voli e chiusura delle frontiere non sono necessarie perché i rischi per i passeggeri sono minimi anche se a bordo dell’aereo c’è una persona infetta.

La sospensione dei voli non è legata alla presenza del virus negli Emirati Arabi Uniti perché nei giorni scorsi il Dottor Amin Al Amiri, Sottosegretario del Ministero della Sanità degli Emirati, ha dichiarato che non sono registrati casi di infezioni da Ebola negli UAE.

Anche Essa Al Maidoor, Direttore Generale dell’Autorità Sanitaria di Dubai, ha dichiarato che Dubai ha un sistema elettronico per monitorare le infezioni da Ebola ed è in costante contatto con le autorità internazionali che seguono la diffusione del virus.

Lunedì 4 agosto è previsto una riunione del Comitato Centrale, che include tutte le autorità sanitarie degli Emirati, per discutere sull’evoluzione delle infezioni e delle decisioni da prendere in linea con le linee guida dell’OMS.

Emergenza Ebola: Emirates sospende i voli per la Guinea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *