Emirati Arabi, Arabia Saudita, Bahrein ed Egitto chiudono le frontiere col Qatar

Crisi diplomatica nel Golfo: Emirati Arabi, Arabia Saudita, Bahrein ed Egitto hanno interrotto i rapporti con il Qatar, chiudendo tutte le frontiere aeree e terrestri verso la nazione accusata di fomentare il terrorismo nei paesi confinanti e nello Yemen. Interrotte tutte le relazioni diplomatiche. La nazione esclusa dalla coalizione che sta intervenendo militarmente nello Yemen. In forse anche i mondiali di calcio del 2022.

 In 48 ore le ambasciate dovranno essere svuotate: i diplomatici del Qatar di stanza presso le nazioni ospitanti hanno poco tempo per lasciare le relative ambasciate, così come è stato chiesto agli Ambasciatori in Qatar di rientrare. L’escalation della crisi potrebbe portare anche ad uno uno scontro militare. L’accusa contro il Qatar è quella di supportare i gruppi terroristici che “vogliono destabilizzare la regione”. Il riferimento è alle formazioni dei Fratelli Musulmani (Egitto), dello Stato Islamico-Isis, di Al-Qaeda e di tutti quei gruppi che secondo i paesi arabi hanno il supporto degli iraniani.

I primi effetti della decisione da parte dei Paesi Arabi del Golfo di “isolare” il Qatar è quella che colpisce principalmente la Qatar Airways, una delle più grandi del mondo. 

È stato imposto un divieto di transito ai cittadini del Qatar nei Paesi che hanno messo in atto il blocco.

Nella foto: HH Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum con l’Emiro del Qatar Sheikh Tamim bin Hamad Al Thani in un recente incontro.

HH Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum con l'Emiro del Qatar Sheikh Tamim bin Hamad Al Thani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *