Emirati Arabi Uniti su Marte entro il 2021

Emirati Arabi Uniti su Marte entro il 2021“Le sfide epiche ci ispirano e ci motivano, ecco perché abbiamo deciso di raggiungere Marte”. Con queste parole lo sceicco Mohammed bin Rashid, attuale primo ministro e vicepresidente degli Emirati, ha annunciato la decisione di costruire un’agenzia spaziale che avrà il compito di preparare il lancio della prima sonda degli Emirati Arabi Uniti verso Marte e di supervisionare la nascita, l’organizzazione e lo sviluppo del settore aerospaziale nel Paese migliorando la posizione degli Emirati Arabi quale attore globale nel settore, e ottimizzando il contributo della industria spaziale per l’economia nazionale. La data prevista per la missione è il 2021, anno della celebrazione del primo cinquantenario della fondazione dello Stato.

La “sonda marziana degli Emirati” (senza equipaggio in quanto la legge islamica vieta le missioni con equipaggio ritenute un suicidio), “rappresenta l’ingresso del mondo islamico nell’era dell’esplorazione spaziale” ha dichiarato entusiasta il Presidente dell’Emirato, lo sceicco Khalifa bin Zayed Al Nahyan che ha aggiunto: “Lo scopo degli Emirati Arabi Uniti è quello di costruire negli Emirati capacità tecniche e intellettuali nei settori aerospaziale e dell’esplorazione dello spazio e di entrare nel comparto attraverso la tecnologia in modo da aumentare i piani di sviluppo del Paese”.

L’ambizioso progetto di esplorazione spaziale lanciato dagli Emirati fa parte del più ampio programma governativo che mira a diversificare l’economia del Paese, fortemente dipendente dal petrolio, e a far crescere il numero dei talenti nel settore aerospaziale. “Abbiamo una grande fiducia nelle doti dei nostri giovani, una forte determinazione, grandi ambizioni e un chiaro programma per realizzare i nostri obiettivi, primo fra tutti, quello di essere tra i primi Paesi nel settore aerospaziale entro il 2021”, ha dichiarato lo sceicco Khalifa.

Se la sonda dovesse raggiungere il Pianeta Rosso sarebbe la prima volta che un Paese arabo riesce ad arrivare su un altro pianeta. “La nostra regione è la culla di grandi civiltà”, ha affermato lo sceicco Mohammed bin Rashid, “ il nostro destino è, ancora una volta, esplorare, creare, costruire e civilizzare”. “Proveremo di essere capaci – ha aggiunto Big Mo – di dare un nuovo contributo scientifico all’umanità”.

Emirati Arabi Uniti su Marte entro il 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *