Expo 2020 Dubai: il polo espositivo

Expo 2020 Dubai: il polo espositivoIn attesa di ospitare l’Esposizione Universale del 2020 (4 gennaio – 3 giugno 2020), il team di Dubai ha già presentato il master plan del sito per il più grande evento culturale destinato ad accogliere oltre 25 milioni di visitatori da tutto il mondo. Il progetto, realizzato dallo studio statunitense di architettura Hok, prevede la realizzazione del sito su un’area di 438 ettari a sud-ovest di Dubai, vicino al nuovo aeroporto internazionale Al Maktoum e al porto di Jebel Ali. I lavori cominceranno all’inizio del 2015 e termineranno nel 2019.

L’avveniristico polo fieristico dell’Expo 2020 si articolerà in tre padiglioni separati simboleggianti i tre principi del tema scelto dall’emirato “Connecting Minds, Creating the Future”(Connettere le menti, creare il futuro), ovvero opportunità, sostenibilità e mobilità. I tre padiglioni saranno collegati da uno spazio centrale simile ad una piazza, denominata Al Wasl, dal nome tradizionale di Dubai che significa “la connessione”. La struttura che ricorda un polpo tentacolare si ispira ai caratteristici souk arabi, ed integra il patrimonio architettonico degli Emirati con un ambiente vivace, aperto, che incoraggia l’interazione tra i visitatori. Dal momento che l’Expo 2020 celebra lo sviluppo globale in termine di sostenibilità ed efficienza, nella progettazione del sito è stata data grande attenzione all’ambiente, all’edilizia ecosostenibile e alle energie alternative. Una struttura fotovoltaica rivestirà difatti l’intera struttura con l’obiettivo di generare almeno la metà del fabbisogno energetico dell’Expo; le altre strategie sostenibili includono il riciclo delle acque e il monitoraggio dell’emissioni di carbonio. Inoltre, è stato già previsto che dopo la chiusura dell’Expo, i tre padiglioni principali in cui si articola la struttura saranno trasformati in un’università, quale nucleo centrale di un distretto di istituti di ricerca che sorgerà tutto intorno, in un museo della storia degli Emirati Arabi Uniti, e in un centro per le arti e per i convegni.

Expo 2020 Dubai: il polo espositivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *