Giampaolo Montavoci il throttleman, Guido Cappellini il driver, tornano a volare insieme sull’acqua, aspettando Dubai

Spirit of Gabon 74Sarà Giampaolo Montavoci il throttleman al fianco di Guido Cappellini nel prossimo appuntamento mondiale del campionato di Class-1. I due condivideranno l’abitacolo di Spirit of Gabon, nella gara che si svolgerà al largo di Libreville nel Paese africano.

Montavoci e Cappellini hanno un trascorso di successo proprio su quella barca, già nota come Poliform 74 – su cui era presente il nostro logo DubaiBlog in occasione della gara finale del campionato 2011, proprio a Dubai – avendo disputato insieme 11 gare e potendo contare tre podi, con il terzo posto in Brasile e Dubai nel 2010 e la vittoria sulle acque di Cernobbio nel 2011.
“Giampaolo in abitacolo è una certezza, e nei primi test ha dimostrato di avere un ottimo feeling con i nuovi motori Mercury Racing. Sono sicuro che potremo essere competitivi dal primo minuto nelle acque del Golfo di Guinea”.

Spirit of Gabon, già nota come Poliform 74
Giampaolo: “Dopo una pausa di una sola gara, ritorno nella massima serie con la motivazione di sempre. D’altra parte è dal 1998 che corro in Class-1, senza aver mai saltato un campionato, e ho disputato altre 100 gare in questa categoria. L’apporto della mia esperienza, ma più di tutto l’affiatamento con Guido, saranno di sicuro utili in un campo di gara completamente inedito”.

Ricordiamo alcuni dati tecnici delle imbarcazioni che disputano il Mondiale: 40 piedi di lunghezza minima, due motori limitati a 850CV ciascuno per un totale di 1700 CV di potenza, velocità sull’acqua nell’ordine dei 140 nodi (oltre 250 Km/h!), e un cockpit sicuro ma limitato a due sedili per i due piloti. Viste da vicino e fuori dall’acqua, queste barche sono ancora più impressionanti e filanti di quando sono nel loro elemento naturale. Poliform 74, gestita dal team DAC, si è rivelata già dall’anno scorso uno dei mezzi più veloci e competitivi di tutto il circus.

Scarica qui il comunicato in pdf

Download brochure in English – Scarica la brochure (pdf)

PERCHÈ SPONSORIZZARE UN TEAM di OFFSHORE class1?

 

Rafforzare il proprio brand: l’essenza della sponsorizzazione, il suo intrinseco obiettivo non è un’alternativa alla pubblicità, ma una sua diversa forma, un differente tipo di comunicazione.

Poter accedere a serate  di Gala in occasione degli eventi.

Accesso ai Dry Pit per tutto il week end di gara per lo sponsor e per i suoi clienti

Per maggiori informazioni sulle sponsorizzazioni, ed essere contattato da un nostro consulente, compila il form sottostante:

Cognome e Nome (campo obbligatorio)
Azienda
Telefono
Sito web
La tua email (campo obbligatorio)
Oggetto
Come possiamo aiutarla?


captcha Per motivi di sicurezza inserisci il codice riportato a lato:
Rispettiamo la tua privacy. Accetta i termini per inviare:

One thought on “Giampaolo Montavoci il throttleman, Guido Cappellini il driver, tornano a volare insieme sull’acqua, aspettando Dubai

  • 30 Giugno 2012 at 00:20
    Permalink

    Una volta ho visto le gare a Dubai.
    Ho visto allestito il palco vicino a l’hotel LE MERIDIEN MINA SEYA.
    Ho percorso tutta la strada che portava alla fine dove correvano le barche.Era la prima volta che vedevo questo sport,e tutto l’allestimento che c’era attorno,assieme a tuuto il TIM.Complimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *