Hamburger con carne di cammello

Hamburger con carne di cammello o di dromedarioIl cammello e il dromedario (la differenza è che i dromedari hanno una sola gobba mentre i cammelli ne hanno due), sono animali da sempre presenti nella cultura e nelle tradizioni di tutti le popolazioni che vivono in Arabia e nella regione del Sahara. Cammelli e dromedari sono mezzi di trasporto, ma forniscono anche il latte, la lana, e alla “fine della carriera” anche dell’ottima carne.
Le cucine locali utilizzano la carne di cammello o di dromedario di solito in preparazioni tipo polpette, visto che trattandosi di animali vecchi la carne non è particolarmente tenera. Non sono rare in paesi arabi le macellerie specializzate in carne di cammello, che all’aspetto esteriore può essere scambiata per carne equina.
Gli hamburger di cammello o di dromedario che vengono serviti adesso a Riyadh (Arabia Saudita) e a Dubai (Emirati Arabi) sono fatti con i vitelli di questi animali: una carne particolarmente magra, e quindi particolarmente salutare.

Alla carne di cammello o dromedario sono attribuite anche proprietà afrodisiache e pertanto viene venduta nelle botteghe con bella mostra della testa decapitata dell’animale a certificarne l’attendibilità. Sono lontani i tempi in cui cammelli e dromedari costituivano prevalentemente la dote delle spose e la loro fonte di sopravvivenza nel caso il matrimonio fosse stato sciolto. Come sono lontani i tempi in cui il dromedario o il cammello era considerato la nave del deserto e, con le sue lunghe zampe, ossute e nodose, affrontava la sabbia, la roccia e la sete. Oggi i camelidi hanno le zampe anteriori legate tra di loro, alcuni addirittura hanno una delle due piegata, per impedirne la fuga.

A Dubai, infatti, la catena di ristoranti Local House ha inserito nel menù l’hamburger di cammello; al costo di circa 25 dirham (circa 5 euro). L’assistant manager di Local House Ali Ahamad Esmail, ha dichiarato che usa carne di cammello provenite da una fattoria di Al Ain (uno degli Emirati) e nonostante sia risaputo che la carne di cammello sia più dura di quella bovina, Esmail non intende svelare la loro procedura usata per renderla così soffice, né quali siano i tipi di animali utilizzati.
In genere se l’animale è giovane (labany, da latte, o kasr goul, due anni), si fa a fette, coperto di spezie e poi alla griglia. Altrimenti, (kasr arba’, 4 anni, kasr sitta, 6, nab, oltre i 6, baqra labania, femmina da latte, e via dicendo …), la carne di cammello, tra l’altro ricca di ferro, viene macinata e spesso mischiata a carne di vitella nelle polpette di kofta (molto comuni anche nella cucina turca). Esiste anche una pajata locale, riempita di riso e infornata. Squisita, sembra.

Per gli affezionati della tradizione americana resta sempre la coca cola da abbinare alla pietanza locale, ma a tutti gli altri non resta che provare il milk shake fatto con latte di cammello.
Sembra che la specialità stia riscuotendo molto successo tra i turisti occidentali e giapponesi.

La carne di cammello è mangiata in molti paesi arabi, ma non si trova facilmente nei ristoranti o nei supermercati. La catena Local House ha sottolineato che è stata la prima a proporre al mondo occidentale questo tipo di hamburger negli Emirati Arabi, anche se il primato assoluto va all’Arabia Saudita, che ha iniziato a offrire hamburger di cammello già dall’anno scorso, a Riyadh.

La Local House ha, inoltre, dichiarato di voler aprire un’altra attività all’interno del Burj Khalifa, l’edificio più alto del mondo.

Secondo statistiche della FAO del 2009, la produzione di carne di cammello nel mondo ha raggiunto 351,548 ton/anno.
L’Africa (249206 tonn/anno) e Asia (102253 tonn/anno) rappresentano il 99 % dela produzione totale; seguono Sudan (49882 tonn/anno), Egitto (45000 tonn/anno), Somalia (44200 tonn/anno), Mauritania (22500 tonn/anno ), Emirati Arabi Uniti (19853 tonn/anno).

La percentuale di grasso nella carne di cammello oscilla tra l’1.2 e l’1.8% (la carne bovina ha una percentuale variabile tra 4 e 8%); la percentuale di acqua è sul 20%: queste percentuali mostrano che la carne di cammello è ricca di proteine e minerali, più della carne bovina. Anche la percentuale di proteine di buona qualità è particolarmente alta, più di carne bovina, agnello, capra e pollo.
La carne di cammello è anche fonte di vitamina B e minerali come il ferro, il calcio e il fosforo, oltre a essere caratterizzata da un basso livello di colesterolo (61 mg) se comparata con altri animali come il bovino (75-86 mg), rendendola così particolarmente salutare.

Tabella 1: confronto dei parametri nutrizionali tra carne di cammello e carne di manzo

Parametro % Carne di cammello Carne di manzo
Umidità 78.7 71.02
Proteine 21.83 20.64
Grassi 1.15 7.8
Ceneri 0.89 1.15

 

Tabella 2: Valori nutrizionali della carne di cammello

Descrizione %
pH 5.8
acidi grassi 0.23
Peroxide No. 0.76
Colesterolo mg/100g 61
Pigmenti mg/100g 33.78
Calcio 062.
Fosforo mg/100g 0.56
Magnesio mg/100g 23.6
Potassio mg/100g 293
Sodio mg/100g 70
Zinco mg/100g 3.9
Ferro mg/100g 7.1
Vitamin B 1 mg/100g 0.12
Vitamin B 2 mg/100g 0.18
Vitamin B 6 mg/100g 0.25
Vitamina E mg/100g 0.70

Valori nutrizionali e altre informazioni sulla carne di cammello (in inglese)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *