I terroristi negli Emirati Arabi Uniti: Arriva anche la pena di morte

 

terrorismo-pena di morte- leggeIl governo degli Emirati Arabi Uniti ha deciso misure molto dure contro i terroristi, coloro che si trovano ad essere coinvolti in atti terroristici, a finanziare campagne di terrore o nell’aiuto ad organizzazioni terroristiche. Secondo questo progetto i trasgressori dovranno affrontare multe salatissime, carcere a vita e anche pena di morte.

Gli Emirati Arabi Uniti, hanno firmato 13 trattati internazionali in materia di terrorismo, stanno rivedendo la legge sull’antiterrorismo, emessa nel 2004, per meglio combattere le minacce in evoluzione.

Il Consiglio nazionale federale dovrebbe essere chiamato per partecipare a una sessione speciale alla fine del mese e rivedere questo progetto di legge, che stabilisce “terroristi”, reati capitali che provocano la morte di una vittima, compresi gli attacchi su un capo di stato o della sua famiglia o di un rappresentante o funzionario di uno Stato;  dirottamento; presa di ostaggi; l’uso di armi nucleari, chimiche o biologiche e attacchi alle forze di sicurezza. Sarà anche l’occasione per il Governo di stabilire elenchi di organizzazioni terroristiche.

Questo progetto di legge suggerisce anche che i trasgressori che decidono di collaborare con le autorità giudiziarie o amministrative potranno essere perdonati se le loro informazioni condurranno all’arresto di altri trasgressori.

Il Consiglio dei Ministri stabilirà anche centri di consulenza dove i terroristi riceveranno assistenza religiosa e protezione in carcere contro le future minacce poste da coloro che detengono posizioni estremiste. Inoltre alla fine di aprile la FNC ha approvato un progetto di legge per combattere il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo. Il disegno di legge rafforza l’integrità dei punti di forza finanziari del paese in linea con gli standard internazionali in materia di lotta contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo.

Sono tutti atti creati dal governo degli Emirati Arabi per combattere in maniera forte e decisa il fenomeno del terrorismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *