Il gruppo Clivet climatizza Dubai e Abu Dhabi

clivet-a-dubai-grande-conchiglia-abu-dhabi-big-shell

Rassegna Stampa – Il Giornale 14 ottobre 2009

Rilevante affermazione nel Middle East per Clivet, il leader europeo in sistemi di climatizzazione (fatturato: 120 milioni): confrontandosi con i maggiori competitors mondiali, grazie all’altissimo livello di supporto fornito dalle fasi progettuali fino all’assemblaggio in loco, ha ottenuto l’incarico di climatizzare l’avveniristico Aldar Headquarters, il primo edificio sferico del Medio Oriente.

Per il gruppo il prestigio della commessa, insieme agli altri importanti incarichi acquisiti nell’area di Dubai quali il Burj Dubai Water Feature (spettacolari giochi d’acqua di fronte al Burj Dubai, il più alto grattacielo mai costruito dall’uomo), l’Al Zahra Hospital e il Dubai Metro, farà da apripista per l’incremento del business aziendale negli Emirati Arabi Uniti: la “Grande Conchiglia”, con una superficie di 51mila metri quadri, un’altezza da 110 metri e l’esterno tutto in acciaio e vetro, dal 2010 ospiterà il quartier generale di Aldar Properties, la più grande società di sviluppo immobiliare di Abu Dhabi, e sarà sede dei centri direzionali delle più importanti società internazionali dell’Al Raha Beach Development, il progetto di sviluppo da 14,7 miliardi di dollari del nuovo distretto urbano di Abu Dhabi.
La penetrazione in questo mercato fa parte della strategia di sviluppo aziendale, che attraverso l’apertura nel 2008 della nuova filiale a Dubai, intende estendere il proprio presidio a tutta l’area del Gcc (Gulf Cooperation Council). Per la fine del 2009 Clivet realizzerà in Medio Oriente un fatturato da 8 milioni di dollari, e le previsioni aziendali parlano di una forte crescita: a fine 2010 il fatturato sarà di 15 milioni e entro il prossimo triennio balzerà a 20 milioni di dollari. Spiega il presidente Bruno Bellò: «Tra gli obiettivi Clivet c’è il rafforzamento della posizione sui mercati esteri, che già nel 2008 hanno gratificato la società veneta con un +6% e che entro i prossimi 3 anni genereranno, secondo le previsioni, il 65% dell’intero fatturato aziendale».
L’Italia resta comunque, per il Gruppo, il principale mercato di riferimento, dove acquisire nuove quote di mercato e rafforzare ulteriormente la propria posizione nel comparto abitativo privato, che può già vantare un turnover in notevole aumento rispetto all’anno precedente. «Il fatturato 2008 relativo alle pompe di calore per uso domestico è cresciuto di oltre il 30%, e anche nel terziario registriamo grandi risultati.
Possiamo vantare oltre 10.000.000 metri quadrati di superfici commerciali servite negli ultimi 10 anni, oltre 800 sale cinematografiche e teatrali e collaborazioni con importanti nomi come McDonald’s, Bennet, Auchan, IKEA, Warner Village, UCI Cinemas, Ferrari, Microsoft. La nostra strategia, dunque, non cambia e continueremo a investire ogni anno oltre il 3% del fatturato in ricerca e sviluppo, in particolare nella ricerca applicata ai sistemi per il risparmio energetico e la riduzione dell’impatto ambientale, confortati dalle normative del Governo e della Comunità Europea», commenta Bellò.
Il gruppo Clivet, fondato nel 1989 a Feltre (Bl) da Bruno Bellò, è specializzato in sistemi di riscaldamento, raffreddamento e trattamento aria a basso impatto ambientale per industrie, centri commerciali e outlet, negozi, hotel, ristoranti, centri direzionali, cinema multisala, ospedali, ma anche abitazioni private. Conta 550 dipendenti in Italia e 300 operanti nelle 8 sedi estere. Nonostante la congiuntura economica non favorevole, grazie anche all’importante azione di rafforzamento e sviluppo, Clivet conta di poter
riconfermare nell’anno in corso i positivi risultati del 2008.

One thought on “Il gruppo Clivet climatizza Dubai e Abu Dhabi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *