Articles Comments

Dubai, Emirati Arabi Uniti – hotel, informazioni, news, viaggi, investimenti e business travel » INFORMAZIONI su DUBAI ed EMIRATI ARABI, Offerte di lavoro a Dubai » Lavorare a Dubai: informazioni utili

Lavorare a Dubai: informazioni utili

Prima di spostarsi a lavorare a Dubai, è utile avere qualche utile informazione, al fine di ben valutare la cosa. A Dubai non sono previsti i regimi pensionistici statali; alcune compagnie internazionali offrono vari benefit, tra cui possono rientrare anche i contributi per la pensione (che vengono però versati nel Paese di origine. L’accantonamento obbligatorio ai fini pensionistici è una soluzione adottata in alcuni Paesi, dove il pensionamento assicurato dallo Stato ha avuto e continuerà ad avere la sua funzione “di garanzia” e di tranquillità. Se si apportano un contributo verso un regime pensionistico nel vostro paese d’origine, è opportuno continuare a farlo il più a lungo possibile. Molte aziende offrono regimi pensionistici privati a Dubai, con la possibilità di fare una somma forfettaria o di pagamenti regolari contributi.

Altri benefit comunemente offerti ai dipendenti di grandi imprese multinazionali che lavorano a Dubai possono comprendere:

- Contributo per spese di alloggio
- Contributo per i costi di leasing a car
- Contributo per le tasse scolastiche per i bambini
- Assicurazione medica

Il sistema sanitario locale, infatti, è costruito sulla falsa riga di quello americano, che è basato prevalentemente sul settore privato, sia sul versante del finanziamento, tramite le assicurazioni, sia su quello dell’offerta e della produzione dei servizi. Ecco perché diventa indispensabile, ed è pertanto raccomandabile, sottoscrivere una personale assicurazione sanitaria che vi possa coprire durante il vostro soggiorno.
Il canale più diffuso di assicurazione privata è quello basato sull’impiego: tanto più grande è l’impresa tanto maggiore è la probabilità che il datore di lavoro offra ai dipendenti questo tipo di benefit. Chi non ha questo tipo di benefit, deve provvedere autonomamente con un’assicurazione medica privata, oppure mettere in conto forti spese in caso di necessità (operazioni, ricoverim, medicine).

L’indennità di disoccupazione è dovuta solo ai cittadini degli Emirati Arabi Uniti; se avete intenzione di lavorare a Dubai o di spostarvi lì per cercare un lavoro, dovrete sostenervi da soli nei periodi di disoccupazione o inoccupazione.

A Dubai non sono previste tasse. Redditi personali, comprese tutte le forme di retribuzione e le plusvalenze di qualsiasi provenienza, non sono soggetti a tassazione negli Emirati Arabi Uniti.
Stessa cosa dicasi anche per le tasse su aziende e ditte, per chi volesse prendere in considerazione di avviare un’attività a Dubai o lavorare come libero professionista.

Categorie: INFORMAZIONI su DUBAI ed EMIRATI ARABI, Offerte di lavoro a Dubai · Tags: , , , , ,

9 Responses to "Lavorare a Dubai: informazioni utili"

  1. NUCCIORUSSO scrive:

    SALVE
    DESIDERO SAPERE COME POSSO APRIRE UNO STUDIO DI OSTEOPATIA PER IL DOLORE
    A DUBAI E SE Cè QUALCUNO CHE POSSA AIUTARMI
    GRAZIE
    DR.NUCCIO RUSSO

  2. Daniele scrive:

    Salve, mi chiamo Daniele e sono un elettricista con un esperienza di 7 anni…
    sarei interessato a trasferirmi ,spero che qualcuno possa essermi utile.
    Daniele Della Mora

  3. luca scrive:

    salve,luca da padova sono un saldatore mig tig 14 anni di esperienza,diploma saldocarpentiere mi iteresserebbe lavorare emirati,spero di interessare a qualche soceta inpresa oppure qualcuno possa interessare info 3470894506
    grazie luca

  4. Boika scrive:

    Come poso trovare lavoro a dubai.come parruchiera

  5. Gianpiero scrive:

    Mi trovo ad Abu Dhabi da circa 5 mesi, per fortuna ho un appoggio, ho casa, ma ancora non trovo lavoro. Molte aziende cercano Filippini e indiani da sottopagare, Mi e’ stata fatta un’offerta lavorativa di euro 250 duecentocinquanta al mese O_0 ovviamente rifiutata. Sono 5 mesi che provo e provo e provo, ma niente. Nonostante la mia laurea non sono riuscito a trovare lavoro, nonostante la mia esperienza lavorativa (in Italia) qui non trovo ancora niente.Ho fatto qualche colloquio di cui uno mi ha offerto la cifra appena menzionata, l’altro ho richiamato e l’H.R.( human risources) nemmeno ricordava chi fossi,una sessantina di curriculum mandati a vuoto senza risposta. Io mi domando, cosa deve fare uno per trovare un lavoro? Gli Italiani qui non li vogliono a priori perche’ sanno che chiedono di piu’ di un Filippino o un Indiano. Non sono mai stato fermo per quasi mezzo anno senza lavorare,sono in un periodo nero e a lavorare per 300 trecento euro al mese non ci vado nemmeno se muoio di fame, preferisco restare a casa. Quindi cari amici non vi lamentate se in italia il lavoro non c’e’ perche’ anche qui c’e’ da sudare per trovarlo,sia per il clima, sia per le porte in faccia che ti chiudono o forse non te le apriranno mai.Ho provato in varie aziende,sulle pagine gialle, sugli annunci, sui siti, sulle pubblicita’ niente di niente,a questo punto penso che quello sbagliato sono io.

  6. Alessandro scrive:

    Salve sarei interessato anche io al trasferimento con
    Varie esperienze tra elettricista, pittore, vorrei però lavorare in qualche settore Alberghiero anche come tutto fare grazie in anticipo:)

  7. gaetano scrive:

    Salve sono un termo idraulico per civile abitazione da 25 anni e sarei interessato a trasferirmi per lavoro. grazie

  8. giuseppe scrive:

    Salve sono mastro muratore,so utilizzare macchine mobili come il Bob Kart,sono disponibile a trasferirmi per lavoro.grazie

  9. gaetano scrive:

    Salve sono termo idraulico per civile abitazione da oltre 25 anni e magazziniere,vorrei trasferirmi per lavoro in qualunque posto del mondo. grazie

Lascia un Commento

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>