Articles Comments

Dubai, Emirati Arabi Uniti – hotel, informazioni, news, viaggi, investimenti e business travel » Lavorare come architetto a Dubai

Lavorare come architetto a Dubai


Dubai e gli Emirati Arabi – è orami noto – hanno avuto un forte boom demografico e di costruzioni (sia real estate, sia infrastrutture) poi di colpo arrestatotis a causa della crisi mondiale e locale (anche se molto strumentalizzata dai media).
Se da un lato non è però vero che il mercato di ingegneri e architetti sia saturo, dall’altro non ci si deve aspettare di ricevere offerte di lavoro da 20,000 euro al mese per un lavoro.
Ci sono ancora tante nicchie di mercato non presidiate, così come Dubai va considerata come centro di raccordo per tutto il Medio-Oriente: in Qatar si stanno attrezzando per i Mondiali di calcio 2020 e questo oltre ad aver dato un forte input all’economia, ha accelerato la fase di sviluppo delle infrastrutture e il conseguente lavoro di progettisti, ingegneri, architetti. Al solito i lavori di più basso profilo (operai, geometri) sono generalmente ricercati altrove (leggi: Asia e vicino Oriente) per questioni economiche. Ma la stessa Masdar city, ad esempio, non è ancora completata, così come ci sono tanti altri progetti ad Abu Dhabi in via di sviluppo.

Per avviare un’attività come architetto free-lance, è necessario trovare uno sponsor locale, ovvero un cittadino degli Emirati Arabi Uniti senza del quale non si può aprire una società e una regolare licenza per operare. Le società nelle free zone non hanno bisogno di sponsor, ma non possono operare direttamente negli Emirati Arabi.
Dal momento che i progetti di fascia bassa sono giá appannaggio di operatori asiatici (contro il quale un occidentale molto difficilmente puó competere dal punto di vista economico), mentre i grandi progetti sono destinati alle grandi multinazionali, può avere senso presidiare la nicchia dei progetti di fascia medio alta: ville multimilionarie ad esempio da 1 milione di euro in su.
Non all’altezza di operatori asiatici e di scarso interesse per le multinazionali.

Per lavorare come architetto-free lance é importante fare un “business plan”. L’ideale sarebbe permanere a Dubai per un paio di settimane (opportunity trip), studiare bene i concorrenti, prendere i primi contatti con i costruttori, magari programmare la trasferta durante una fiera. Si tenga anche in considerazione che tutti i progetti “pubblici” sono affidati ad aziende accreditate: prima di fissare anche solo un appuntamento conoscitivo, i referenti locali vogliono sapere il numero di accreditamento. Quindi in questi casi si deve mettere in conto di aprire una società prima ancora di parlare: ecco il motivo per cui consigliamo di puntare alle ville private. In ogni caso Dubai e gli Emirati Arabi sono terra arabica.. per cui per ottenere un lavoro i contatti e le pubbliche relazioni sono fondamentali. Una buona strategia può essere quella di stringere delle alleanze, almeno all’inizio, stipulare accordi con altri studi che abbiano interesse a promuovere un’attività esterna: o perchè ci si propone per fare il “lavoro sporco” o perchè possiamo portare quel valore aggiunto legato a:
- contatti con fornitori di materie prime di qualità (marmi di carrara, elementi d’arredo di design e altro)
- la firma di un architetto italiano se ben spesa può fare status symbol
- caratterizzazione “made in Italy” del lavoro
Magari in prima battuta possiamo trovare una società disposta ad offrirci un lavoro come consulente esterno, senza necessariamente darci l’obbligo di aprire una società.
Diverse holding, che hanno rami d’azienda diversificati in svariate attivitá, sono interessate ad aprirsi verso nuovi mercati (soprattutto in questo periodo di crisi) sponsorizzandone di nuove a fronte di una fee che solitamente va dal 3% al 10% sul fatturato (si tratta sempre: siamo in un Paese Arabo).

Proporsi aggressivamente al mercato, significa fare marketing, investire tempo e risorse per fare appuntamenti, magari anche fare un paio di residenze di piccole dimensioni o sviluppare parti di progetto gratuitamente o comunque sotto-costo per persone che contano, magari facendosi dare il consenso per utilizzare le fotografie e il nome per farsi pubblicità. Distribuire volantini accattivanti e inserire annunci pubblicitari in varie riviste e quotidiani locali, fare azioni di web marketing mirate, realizzare un sito web ben posizionato e sviluppato in inglese, arabo e italiano.

Vivere a Dubai e avere in mente una buona idea o un buon prodotto o essere architetto non basta per avere successo: bisogna studiare molto bene il mercato locale (molto diverso da quello europeo), essere professionali, puntare al top (visto che sul prezzo non si è competitivi data la vicinanza dell’estremo oriente), essere aggressivi sul mercato.
Una delle cose piú semplici sará di trovare lo sponsor e aprire la società: questo è l’ultimo dei problemi. La prima cosa da fare è crearsi il lavoro a Dubai.

Al fine di facilitare l’inserimento delle persone e la loro ricerca di lavoro a Dubai, supportiamo chi si rivolge a noi con una

consulenza specifica in ambito di employment

che può declinarsi in 2 possibili modi
revisione cv in inglese e trasformazione dal formato europeo al formato UK, maggiormente apprezzato nei Paesi del Golfo (550 AED pari a circa 110 €invece di 800 AED)
traduzione in inglese in formato UK (800 AED pari a circa 161 €invece di 1,200 AED)
In ciascun caso realizzeremo una lettera di motivazione da accompagnare ai cv e faremo uno scouting di contatti di aziende del settore a cui poter inviare il curriculum.
Il tutto entro 2 settimane lavorative dalla conferma (fa fede la data di pagamento) e dall’invio del cv da tradurre-rivedere, altrimenti restituiremo i soldi.

Possibilità di traduzione in arabo con l’aggiunta di (500 AED, invece di 1,000 AED); i tempi di consegna della traduzione in arabo al momento sono di 3 settimane lavorative.

Per iniziare la tua ricerca di lavoro hai solo bisogno di inviarci:

  • un tuo curriculum in italiano (se da tradurre) o in inglese (se da rivedere)
  • una tua fotografia in formato JPG
  • copia della ricevuta del versamento (contattaci per le modalità)

per maggiori informazioni e per conoscere le modalità di pagamento compilate il modulo sottostante o scrivete ad admin@dubaiblog.it 

Hai bisogno di rivedere/tradurre il tuo curriculum in inglese e inviarlo alle aziende per trovare lavoro a Dubai? Lo facciamo noi per te

*Servizio a pagamento.


Compila il seguente form per ricevere un contatto da un nostro consulente senza alcun impegno
Cognome e Nome (campo obbligatorio)
Lavoro ricercato (campo obbligatorio)
Telefono (campo obbligatorio)
La tua email (campo obbligatorio)
Cover letter


Allega il tuo curriculum:
captcha Per motivi di sicurezza inserisci il codice riportato a lato:
Rispettiamo la tua privacy. Accetta i termini per inviare:

11 Responses to "Lavorare come architetto a Dubai"

  1. Good evening,
    I’m Chiara Di Vecchio, senior architect of the studio “gliarchitettiassociati”.
    I would like to have some information on how to have any kind of contact with the Russian building trade, construction industry, trade show stalls and shops, since we are specialized in this field.
    Looking forward to hearing from you

    Best regards,
    Arch. Chiara Di Vecchio

  2. Good evening,
    I’m Chiara Di Vecchio, senior architect of the studio “gliarchitettiassociati”.
    I would like to have some information on how to have any kind of contact with the Dubay building trade, construction industry, trade show stalls and shops, since we are specialized in this field.
    Looking forward to hearing from you

    Best regards,
    Arch. Chiara Di Vecchio

  3. luca scrive:

    Sono un Agente Immobiliare con esperienza nel settore turistico Lusso.
    Mi piacerebbe fare un’esperienza con una societa’ possibilmente del posto, non straniera.

    Accetto proposte e consigli,visto che non conosco la vera realta’ degli Emirati Arabi.

    Grazie

  4. vincenzo scrive:

    Sono un architetto laureato da 34 anni e vorrei seriamente fare una nuova esperenzia nel campo dell’architettuta. Sono fortemente interessato a trasfermi a dubai. Sono un architetto che sa usare il 3d in maniera eccellente ed anche software dedicati.

  5. FABIO CASALINI scrive:

    Buongiorno,
    sono un interior designer con studio proprio che da 20 anni lavora in tale settore come progettista e direttore dei lavori. I campi di intervento sono : civili abitazioni, bar e locali pubblici, negozi in genere, gioiellerie, ottiche, farmacie. Uso autocad 2D e 3D. Ho avuto qualche piccola esperienza all’estero: Berlino, Danzica, Arabia Saudita. Vorrei trasferirmi a Dubai per continuare il lavoro di interior design. Oltre al sito gli ultimi lavori sono visibili nel mio profilo facebook “Fabio Casalini”.
    Grazie per l’attenzione

  6. va tutto bene ma noi abbiamo bisogno di lavoro

  7. Francesco Milano scrive:

    Salve, sono un architetto di 35 anni, sarei seriamente interessato a nuove esperienze lavorative nella penisola araba. Sono un professionista in continuo aggiornamento con esperienza internazionale nella progettazione architettonica, progettazione d’interni e ristrutturazioni. Ho una formazione eccellente nello sviluppo di linguaggi e di spazi che integrino l’edilizia esistente coi suoi dintorni. Ho esperienza in progetti di edilizia residenziale e di strutture multifunzionali in tutte le fasi di sviluppo – dalla concezione iniziale fino al completamento. In tutti i progetti che ho intrapreso ho cercato di integrare soluzioni innovative e prospettive di “concept” differenti che comunichino l’anima del manufatto, punto di contatto tra funzione, fruizione e linguaggio architettonico. Sono abile a esprimere le idee progettuali attraverso una vasta gamma di supporti per creare progetti dinamici, sia autonomamente che in collaborazione con partners e clienti.
    Ottima conoscenza dell’inglese tecnico maturata durante due anni di lavoro a Londra.

    Hi there, I am a 35 years old architect, seriously interested in new working experiences in the Arabian Peninsula. I am a progressive professional with expertise in interior design and architecture. I have an exceptional background in developing interior spaces that are well integrated with base buildings and surroundings. I am experienced in both corporate and multifamily residential projects, at all phases of development – frominitial conception to completion. In all projects I have undertaken I have sought to incorporate diverse perspectives and innovative solutions that equally communicate well visually. I am adept at expressing ideas through a wide range of media to create dynamic designs, both independently and in collaboration with associates and clients.
    Excellent knowledge of technical english gained during two years of work in London.

  8. Katia scrive:

    Salve a tutti,
    mi chiamo Katia, sono un Architetto libero professionista di 37 anni:
    -Laureata in Architettura ( laurea quinquennale),
    -Qualificata Interior Yacht Design,
    -Collaboro da 4 anni con uno studio che si occupa di progettazione di Hotel 5 stelle.
    Cerco lavoro a Dubai come Progettista/Interior design/Interior yacht design, da settembre 2014.
    Chiunque avesse qualche proposta in merito non esiti a contattarmi
    Grazie
    A presto

  9. Luciano Pistone scrive:

    Hi, I am an architect with extensive experience in project level and above (most important thing) a terrific experience at the construction sites throughout Italy / Europe. I I aspire to work in Dubai for new experiences.
    I’m 50 years old.
    Best regards

  10. Francesco scrive:

    salve,
    mi chiamo francesco e vorrei trovare lavoro come architetto a Dubai. Potresti indicarmi a chi poter mandare il curriculum o dove trovare inserzioni di lavoro che facciano al caso mio?
    grazie

  11. Salvatore scrive:

    Salve,sono un architetto di 37,dato il poco lavoro in Italia,vorrei chiedere informazioni per lavorare a Dubai…sarebbe un sogno che si realizza.
    Grazie

Lascia un Commento

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>