Maradona fermato dalle autorità mentre era diretto a Dubai

Diretto a Dubai (dove vive da diversi anni) con la sua fidanzata Rocio Oliva, Maradona viene fermato dalle autorità all’aeroporto di Buenos Aires, per aver esibito un passaporto apparentemente rubato, secondo i primi riscontri.

Al momento di esibire i passaporti per i soliti controlli di sicurezza previsti dagli aeroporto, il documento di Maradona, non solo non era il suo, ma addirittura apparteneva ad un’altra persona. Appena gli agenti si sono accorti dello scambio, hanno invitato Diego Armando Maradona e la compagna a seguirli ma lui, prontamente, ha tirato fuori il suo vero passaporto.
L’episodio ha talmente scosso l’ex Pibe de Oro, che questi ha rinunciato al suo volo per Dubai e ha accusato i fan del presidente dell’Argentina Macri. Loro due, infatti, non sono mai andati d’accordo e si suppone sia uno scherzo di queste persone. Anche la compagna di Maradona è rimasta sconcertata dall’evento e ha dimostrato tutto il suo disappunto andandosene insieme all’ex numero 10 del Napoli.

Considerato dai più il miglior giocatore di tutti i tempi, approda nell’emirato come allenatore prima e come ambasciatore dello sport poi (attualmente con uno stipendio da 3 milioni di dollari l’anno). Richiestissimo come testimonial per vari spot tv, come ricorda Antonio Corbo sul venerdì di Repubblica

ha amici come HH Sheikh Majid bin Mohammed Al Maktoum, figlio del primo ministro HH Sheikh Mohammad Rashid Al Maktoum, e il principe giordano Ali Bin Al-Hussein che vuole scalare i vertici Fifa

Maradona fermato dalle autorità mentre era diretto a Dubai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *