Nuovo sistema di visti in arrivo per rilanciare economia e turismo

Nuovo-sistema-visti-Emirati-Arabi-UnitiGli Emirati Arabi Uniti hanno deciso di attuare un nuovo sistema di visti per rilanciare l’economia e il turismo.

Il Tenente Generale Shaikh Saif Bin Zayed Al Nahyan, Vice Primo Ministro e Ministro degli Interni, ha emesso la decisione ministeriale numero 377 per il 2014, che ha modificato le norme applicabili in materia d’ingresso e di soggiorno degli stranieri. Gli Emirati Arabi Uniti creeranno un nuovo sistema per il rilascio dei visti a partire dal prossimo mese, volto a promuovere la crescita economica e del turismo locale. Le Direzioni Generali di residenza e degli Affari Esteri presso il Ministero degli Interni ha completato  tutti i preparativi tecnici e servizi al fine di garantire un ‘”attuazione flessibile del nuovo sistema dei visti e tasse in tutto il settore”.

Si è aggiunto in un comunicato che il nuovo sistema sarà applicabile a partire dall’inizio di agosto e dovrebbe includere nuovi tipi di visti multipli, tra cui permessi di ingresso per la visita o per lavoro, l’attivazione dei visti di studio, e permessi di ingresso per cure mediche e partecipazione a conferenze. Il Ministero degli Interni ha detto che le nuove disposizione per i visti nei dettagli saranno disponibili sul sito web ufficiale entro i prossimi giorni. Questo avviene in risposta alle esigenze dei membri delle varie comunità e tali emendamenti sono in linea con l’aumento e lo sviluppo della qualitá dei servizi, oltre a soddisfare esigenze sociali e a supportare vari aspetti delle attività economiche, turistiche e sociali .

Il nuovo sistema, peró, si concentra anche sui trasgressori. Verranno inflitte ammende per gli utenti dei portali del dipartimento di residenza che non riescono a compilare  le disposizioni con precisione, secondo le nuove regole. Anche le aziende che non riescono a regolare lo stato giuridico dei lavoratori sponsorizzati in tempo saranno multate nonché la mancata segnalazione di ogni cambiamento nei dettagli delle società al ministero. Multe anche a coloro che abusano del sistema di residenza o inviano relazioni false ai dipartimenti di residenza in tutto il paese. C’è anche la recidiva con multe raddoppiate.

Per quanto riguarda i numeri, all’inizio di questo mese, è stato segnalato che il numero di visti di soggiorno rilasciati dalla Direzione Generale di residenza e stranieri Affari (GDRFA) a Dubai è aumentato  del 30 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Un totale di 570.917 nuovi visti di soggiorno rilasciati nel primo semestre del 2014, rispetto ai 436.993 rilasciato nel 2013. Un totale di 21.865.088 di visitatori che entrano e escono dal paese, rispetto ai 20.219.288 del primo semestre del 2013.

Nel mese di marzo, il Ministero degli Affari Esteri degli Emirati Arabi Uniti ha annunciato che i cittadini dei 13 Stati membri dell’Unione europea saranno esentati dalla necessità di acquisire il visto di pre-ingresso negli Emirati Arabi Uniti. L’esenzione, che è entrata in vigore il 22 marzo, riguarda Polonia, Slovenia, Slovacchia, Repubblica Ceca, Lituania, Ungheria, Lettonia, Estonia, Malta, Cipro, Croazia, Romania e Bulgaria. Di conseguenza, saranno ammessi i cittadini di tutti i 28 paesi dell’UE per entrare negli Emirati Arabi Uniti senza dover ricorrere in precedenza per un visto.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *