Progetto Mars 2117 degli Emirati Arabi: entro 100 anni una città vivibile su Marte

Entro 100 anni gli Emirati Arabi Uniti vogliono costruire una città vivibile su Marte. Nel corso degli ultimi decenni, le entrate del petrolio e del gas hanno aiutato il governo degli Emirati Arabi Uniti a sviluppare nuove idee e progetti. Il suo simbolo, la scintillante Dubai è ora sede dell’edificio più alto del mondo e di innumerevoli altri riconoscimenti, e lo scorso anno ci sono stati vari piani per costruire una nuova “città della felicità.”

L’ultimo progetto, peró, può fissare veramente nuovi traguardi in termini di ambizione. Martedì scorso, a margine del World Government Summit, gli Emirati Arabi Uniti hanno annunciato che stanno progettando di costruire la prima città su Marte entro il 2117.

In una dichiarazione, Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, sovrano di Dubai e vice presidente degli Emirati Arabi Uniti, sembrava molto fiducioso per il progetto.

“Le ambizioni umane non hanno limiti, e chi guarda alle scoperte scientifiche del secolo corrente può immaginare che le capacità umane sono in grado di realizzare qualsiasi sogno”.

E nonostante la natura grandiosa dell’idea, il piano dei cento anni non sottolinea alcuni passi pratici. “Mars 2117 è un progetto a lungo termine,” HH Mohammed bin Rashid Al Maktoum ha spiegato nella dichiarazione, aggiungendo che il primo passo sarà creare programmi speciali in scienze spaziali presso le università negli Emirati Arabi Uniti . “Mars 2117 é un progetto che sarà sviluppato da un team degli Emirati insieme ad un tema internazionale di scienziati per spingere l’esplorazione umana di Marte negli anni a venire”, ha scritto HH Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum, su Twitter. In particolare, queste squadre di studiosi internazionali sarebbero già cercando di sviluppare il trasporto veloce da e per il pianeta, così come la ricerca di come l’insediamento sia possibile e sostenibile in termini di cibo energia e trasporti.

Gli Emirati Arabi Uniti già si sono interessati a questo argomento lanciando la propria agenzia spaziale nel 2014 con partnership con agenzie spaziali francese e britanniche. Si sta attuando di inviare una sonda senza equipaggio su Marte entro il 2021.

“Mars 2117 è un seme che stiamo seminando oggi per raccogliere i frutti della nuova generazioni guidati da una passione per la scienza e per far progredire la conoscenza umana “. ha concluso Sua Altezza Mohammed.

Naturalmente, se il piano per una vera città su Marte si realizzerà è difficile da prevedere. Tuttavia, in un modo bizzarro questo potrebbe essere un buon progetto. Infatti, altri piani di esplorazione dello spazio, sono stati recentemente annunciati, in particolare quelli focalizzati su Marte,  e sono stati criticati per l’impostazione troppo ambiziosa in un lasso di tempo determinato e non tanto lungo con costi enormi. Invece impostando un obiettivo così lontano, da un’ambiziosa città degli Emirati Arabi Uniti, tutto ciò, penso possa  diventare un po’ più realistico.

Per gli Emirati Arabi Uniti, questi tentativi di progettualità nella tecnologia spaziale, nelle energie rinnovabili può nascondere un tentativo ansioso di rompere con la dipendenza del paese dal petrolio e dal gas e dalle industrie connesse, essendo stato colpito, recentemente, duramente dalla caduta dei prezzi.

Fortunatamente per loro, ci sono ancora un sacco di soldi nei fondi sovrani da investire in Marte e in altri progetti alternativi. Gli Emirati Arabi Uniti sono alla ricerca di una joint venture di proporzioni cosmiche e cercano anche collaborazioni tecniche e chissà se l’Italia non potrà dare una mano da questo punto di vista perché forse un’altra vita alternativa in un altro pianeta é possibile. Perché non crederci?! 

Progetto Mars 2117 degli Emirati Arabi città su Marte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *