Ramee Grand Hotel in Bahrain

Ramee Grand Hotel in Bahrain

Ramee Grand Hotel Bahrain rappresenta il nuovo concept di hotel di lusso per la catena Ramee. Con 48 hotel sparsi in tutto il mondo, di cui 11 a Dubai, gli hotel della catena si sono sempre contraddistinti per pulizia ed eleganza, ma sempre rimanendo nell’ambito degli hotel di fascia media – medio/alta.

Oggi invece con il Ramee Grand Hotel in Bahrain, il marchio indiano va ad aprirsi anche al mercato di lusso, con una cura del particolare portata all’estremo. L’hotel è destinato ad accogliere una clientela internazionale, non solo araba. E non a caso vanta nel suo staff anche management italiano. Molto spazio è dato alle Spa e ad al relax.

Un weekend in  Bahrain al Grand Hotel Ramee, potrebbe essere un simpatico fuori tema, ad esempio per gli italiani che vivono a Dubai, o per chi desiderasse fare uno stop over durante una crociera e approfittare così per visitare il Regno del Bahrein (in arabo: مملكة البحرين, Mamlakat al-Baḥrayn), questo piccolo Stato situato su un arcipelago di 33 isole vicino alle coste occidentali del Golfo Persico, non lontano da Dubai e dal Qatar. In lingua araba, Bahrayn è la forma duale del sostantivo arabo Baḥr (“mare”), perciò al-Bahrayn significa “Regno dei due mari”. Simile alla parola siciliana Baarìa, titolo anche del film di Tornatore, che vuol dire appunto: “città sul mare”.

Il regno del Bahrain è divenuto ancor più famoso da quando nel 2004 ospita il Gran Premio di Formula 1 nel Circuito “Sakhir” di Manama (nome ufficiale Bahrain International Circuit), costruito nel deserto a 25 km a sud della città. Nel 2011, a causa del conflitto civile in atto nel Paese, il Gran Premio che avrebbe dato inizio alla stagione il 13 marzo, è stato annullato. Nel 2012 il sito del Gran Premio è stato bloccato per richiamare l’attenzione dell’Occidente sulle condizioni di violazione dei diritti umani nel Paese ed un manifestante è stato ucciso durante la mattina della gara, ma ad oggi non ci sono particolari disordini e la situazione sembra essersi stabilizzata.

Il Bahrein, in precedenza un emirato, è diventato un regno nel 2002, costituito come monarchia costituzionale.

Il Bahrein fu un emirato dal 1971 al 2002, anno in cui è diventato un regno, costituito come monarchia costituzionale. La differenza è che mentre l’emiro ha un potere puramente politico-militare, tipicamente derivante da una riconsocenza acquisita sul campo, nella monarchia costituzionale il sovrano regna, governa, ed ha poteri (in questo caso limitati e stabiliti da una costituzione, a differenza della monarchia assoluta). [Il califfo, invece, ha un’autorità sia politica che religiosa, ed è molto più importante di un emiro. NdA]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *