Sfida nei cieli tra FlyEmirates e Alitalia

Sfida nei cieli tra FlyEmirates e AlitaliaDa ottobre la FlyEmirates, compagnia aerea di Dubai, effettuerà voli tra Malpensa e New York, salvo uno stop dei giudici. Mentre infuria la battaglia legale con l’Alitalia, che è ricorsa al Tar per bloccare l’operazione, la Emitares tira dritta e prepara la sua campagna italiana d’autunno, forte di tariffe convenienti e accordi con operatori low cost. Dal 1° ottobre la compagnia di Dubai effettuerà voli tra l’aeroporto di Milano Malpensa e il JFK di New York: rotta finora servita solo dall’Alitalia e dalle americane Delta e American Airlines. Tali voli saranno un prolungamento della tratta Dubai-Milano, oggi coperta da 3 voli giornalieri. Il collegamento è autorizzato in via sperimentale dalle autorità italiane per 18 mesi. Nessuna compagnia aerea aveva mai osato tanto in Italia.. ma su cosa si farà leva per conquistare gli italiani in partenza per New York? Sicuramente una maggiore flessibilità: a parità di tariffe, anche in economy con la FlyEmirates è possibile portare 2 bagagli di 20 kg ed è possibile cambiare orari e date del viaggio con una penale di 100 euro. Per avere gli stessi vantaggi con l’Alitalia tocca prenotare un biglietto di premium economy che costa circa il doppio della normale economy.
Sfida nei cieli tra FlyEmirates e AlitaliaProva effettuata con il motore SkyScanner il 23 luglio h 17.54 Andata: 10 ottobre – rientro 16 ottobre.

Per i voli in coincidenza con altre città italiane/americane, la compagnia araba conta sulle low cost easyJet e JetBlue. La flyEmirates collegherà tutti i giorni Milano con New York.

In business class il volo costerà intorno i 2,000 euro (più o meno come Alitalia) e includerà l’auto con chaffeur per i trasferimenti in aeroporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *