Turisti arabi in Italia? Si, grazie ad Alcor Viaggi!

turisti-arabi-dubai-in-italia-si-alcor-viaggi-travel
I turisti arabi – secondo le stime del World Tour Organization – sono quelli che spendono più di tutti; mediamente un turista degli Emirati spende 1700 dollari in shopping e ristornati ogni volta che viaggia, sebbene conservi l’abitudine mentale a mercanteggiare, anche in periodo di saldi.

I Paesi Europei non risultano essere le loro mete preferite, per una serie di motivi. Innanzi tutto c’è da considerare che la comunità islamica si sente maggiormente a proprio agio nel viaggiare in Paesi musulmani; tale indicazione viene anche spesso data in maniera molto diretta da siti istituzionali.
Le esigenze di spazio delle famiglie arabe (una o più mogli, spesso numerosi figli, governanti e baby sitter) non si incontra bene con la piccola dimensione delle camere degli hotel italiani, sfavorendo ancora una volta la già bassa presenza di turisti arabi in Italia. Secondo il quotidiano The National di Abu Dhabi, la catena Marriott Hotel & Resort intende raddoppiare la grandezza delle suite e delle camere in 15 nuovi alberghi che saranno costruiti in Cina, in Tailandia e in India, proprio per accogliere le esigenze di spazio delle famiglie arabe ed emiratine in particolare (oggi mediamente più numerose).

Read more

Licenza Commerciale per avviare aziende a Dubai

Negli Emirati Arabi Uniti (UAE) l’attività economica è regolata dai singoli Emirati così come dal Governo Federale. A Dubai le Autorità hanno deliberatamente portato avanti la creazione di un ambiente ben organizzato senza essere eccessivamente restrittivo. Come risultato Dubai offre condizioni operative per business che sono fra le più liberali e attrattive della regione.
FONTE: Dubai Department of Tourism and Commerce Marketing
http://www.dubaitourism.ae/

Read more