No alla lapidazione di Sakineh Mohammadi Ashtianiet – Stop the stoning of Sakineh

Italiano

Sakineh Mohammadi Ashtiani (persiano: سکينه محمدي آشتياني, azero: Səkinə Məhəmmədi Aştiani) (Teheran, 1967) è una donna iraniana, nel braccio della morte in Iran dal 2006.

Il suo caso è internazionalmente noto, dopo la condanna a morte tramite lapidazione per il reato di adulterio e favoreggiamento in omicidio. La magistratura iraniana ha negato questa versione, sostenendo che la donna è stata condannata per omicidio, e ha respinto l’accusa secondo la quale Ashtiani sarà lapidata. Una campagna internazionale iniziata dai suoi figli ha portato a conoscenza del suo caso.

English

Sakineh Mohammadi Ashtiani (Persian: سکينه محمدي آشتياني , Azerbaijani: Səkinə Məhəmmədi-Aştiani, born 1967) is an Iranian woman convicted of murder and adultery. She has been on death row in Iran since 2006. Her controversial case became internationally known in 2010 after high profile reports that she was convicted for the crime of adultery and sentenced to execution by stoning.

Read more