Capodanno Islamico 2014

Capodanno Islamico 2014: un immam in fronte alla folla Oggi 25 ottobre 2014 – primo giorno di muharram – si festeggia il capodanno islamico A.H. 1436. Muharram in arabo: محرم, muḥarram è il primo mese del calendario islamico. È uno dei quattro mesi sacri dell’anno. La sua durata è di 29 giorni e quest’anno termina il 29 novembre. Il suo nome è connesso con la parola ḥaram che significa “proibito per motivi religiosi; tabù” (la stessa radice che si ritrova nella parola harem), e difatti in questo mese era considerato tabù fare la guerra, e spesso si rinunciava a combattere per rispetto dell’Islam. Dal momento che il calendario islamico è rigidamente lunare, le ricorrenze non hanno una posizione fissa rispetto al calendario gregoriano.

Avvenimenti importanti

  • Il 1 muharram, alcuni musulmani celebrano l’inizio dell’anno islamico.
  • Il 2 muharram, gli sciiti cominciano ad osservare la commemorazione di muharram che ricorda la battaglia di Kerbala, nel corso della quale cadde il figlio di Alì (cugino primo e genero del profeta dell’Islam Maometto), Husayn ibn Ali. In quel giorno al-Husayn entrò a Kerbala.
  • Il 7 muharram, al-Husayn ibn Ali (terzo Imām dello Sciismo) venne tagliato fuori dalle fonti d’acqua.
  • Il 10 muharram, si commemora la cashura, che rappresenta l’apice della festività.
  • Il 25 muharram, il quarto imam sciita, Ali ibn al-Husayn, detto Zayn al-‘Ābidīn (letteralmente: “Ornamento dei devoti”), unico figlio del nipote del profeta Maometto, al-Ḥusayn b. ʿAlī, subì il martirio.

 

 

Presso gli sciiti è di rigore il digiuno per i primi dieci giorni di muharram, e spesso anche i sunniti celebrano la cashura con un digiuno, anche se in questo caso si tratta di un digiuno “volontario” e non obbligatorio come durante il Ramadan.

Secondo alcune interpretazioni, la celebrazione di un capodanno islamico, con feste, scambi di doni ecc., è considerata bid’a (“innovazione non ortodossa”) o addirittura haram (“vietata”).

 


Il Calendario Islamico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *