Chirurgia estetica a Dubai

Già da tempo la chirurgia estetica impazza tra le donne arabe che non badano a spese pur di competere con star televisive, soprattutto del mondo occidentale. Sono lontani i tempi in cui l’opulenza era simbolo di ricchezza e in Paesi del Medio Oriente (Emirati Arabi e Qatar in primis) – dove la voglia di occidente è fortemente sentita, unitamente ad un’elevata integrazione delle due culture – è facile farsi ammaliare dal un aspetto più bello con la chirurgia estetica. Fino a poco tempo fa le donne pensavano che la chirurgia estetica fosse riservata a un’elite di ricchi e famosi. Ma la qualità della vita nel mondo arabo è migliorata, le abitudini sono cambiate e il bell’aspetto ha assunto maggiore importanza nella vita quotidiana. Una donna oggi non accetta più di ereditare la pancia da due gravidanze, ma vuole indossare jeans aderenti e T-shirt.

I nuovi modelli per le donne mediorientali sono cantanti come Haifa Wahbi, Nancy Ajram o Alissa, ma anche del panorama mediatico internazionale. Secondo il sito d’informazione arabo Al-Bawaba, responsabili di questa corsa delle donne arabe alla chirurgia estetica sarebbero in primis proprio le cantanti.

Il Paese arabo che ha dato il via alla chirurgia esteticacome pratica di massa è il Libano. In Libano ‘devì rifarti qualcosa, altrimenti non sei alla moda. Le donne sono spesso disposte a investire tutte le loro risorse economiche pur di assomigliare a questa o quella cantante.

Il successo della chirurgia estetica nel mondo arabo è anche dovuto alla maggiore coscienza del pubblico; oggi grazie alla diffusione d’informazioni sul web, sulle riviste femminili, ecc.. la chirurgia estetica non è più percepita come qualcosa di oscuro o pericoloso. La conoscenza del pubblico arabo e di conseguenza il ricorso alla chirurgia estetica è aumentato notevolmente.

Inoltre, mentre tempo addietro le donne andavano dal chirurgo solo se necessario, oggi si cerca il cambiamento anche per questioni di pura vanità. Le donne arabe fanno sopratutto interventi di liposuzione e riduzione del seno a causa delle ripetute gravidanze. L’aumento del seno invece è ricercato da donne di altre nazionalità. In particolare Dubai, dove la presenza straniera è consistente, ci sono moltissime donne (soprattutto dell’ex Unione Sovietica) che ricorrono al bisturi per migliorare il loro aspetto.

Non sono solo le donne però ad andare dal chirurgo estetico: anche gli uomini – spesso in un fascia di età molto giovane – fanno ricorso al bisturi: magari per correggere cicatrici, rifarsi il mento o il naso.

Dubai in particolare sta diventando anche una meta per il turismo medico, che potrebbe tramutarsi in un potentissimo volàno economico nell’immediato futuro. La scommessa è quella di attrarre i cosiddetti “pazienti senza frontiere”: sono circa 3 milioni infatti, le persone che ogni anno attraversano il globo in cerca delle più svariate cure sanitarie. Il ventaglio è omnicomprensivo: dalla chirurgia estetica, alle cure dentistiche, e così via. Singapore si è costruita una solida reputazione su biotecnologie, staminali e oncologia, mentre la Thailandia viene considerata una sorta di out-let del bypass, mentre Giordania e Libano sono all’avanguardia in Medio Oriente per la chirurgia estetica. Dubai vuole inserirsi in questo scacchiere geo-sanitario da miliardi di euro.

Il Dubai Healthcare City (Dhcc) con oltre 90 cliniche, due ospedali, 1.700 tra medici, ricercatori e infermieri, rappresenta un mega-polo ospedaliero. Una volta terminato, intorno al 2015, diventerà il più grande polo sanitario del mondo, e le cifre appena elencate andranno moltiplicate per tre, forse per quattro.

Il dott. Matteo Vigo, specialista in chirurgia plastica e ricostruttiva, terrà un seminario proprio su questo tema,  domenica 7 Aprile 2013 ore 20.00 presso American Academy of Cosmetic Surgery Hospital in Dubai Healthcare City.

Chirurgia estetica a Dubai

One thought on “Chirurgia estetica a Dubai

  • 14 Ottobre 2014 at 04:53
    Permalink

    Dear Sir,
    I am interested to work in Dubai, I am a Doctor in surgery, medicine and surgery in Cosmetics, Odontostomatology, dermatology, needle puncture and complementary(Italian School), dentist. Reference: SIES SIMECNA SIMF ANDI
    could you give me some contacts?
    Thank you in advance, Castiglione N.

    Mobil: +39 3478628644

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *