Da Expo Milano 2015 a Expo Dubai 2020

Da Expo Milano 2015 a Expo Dubai 2020Dopo circa un secolo, Milano è stata scelta per ospitare l’Expo 2015, l’evento mondiale che si tiene ogni 5 anni in cui si trattano temi generali che riguardano l’umanità intera. La manifestazione in cui le Nazioni di tutto il mondo mettono in mostra tradizioni, creatività e spirito d’innovazione, non è più solo una rassegna espositiva ma soprattutto un momento di dialogo tra i protagonisti della comunità internazionale sulle principali sfide dell’umanità. L’Italia, candidando Milano per ospitare l’edizione 2015 dell’Esposizione Universale, ha scelto il tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”.  Dal 1 maggio al 31 ottobre 2015, in uno Spazio Espositivo sviluppato su una superficie di un milione di metri quadri nella zona industriale di Milano, tutti i Paesi che parteciperanno all’evento milanese si confronteranno con il problema del nutrimento dell’uomo e della Terra. Cibo, alimentazione, risorse saranno i temi principali che Expo Milano 2015 intende approfondire attraverso mostre, convegni ed incontri al fine di stimolare un dialogo che, coinvolgendo partecipanti e visitatori, segni una tappa importante nel percorso culturale, di crescita e di cambiamento dell’umanità.

Dopo Milano, sarà il turno di Dubai. Il 26 novembre 2013 i delegati del BIE (Bureau International des Exposition) hanno deciso infatti, che sarà la metropoli araba la sede dell’edizione 2020 dell’Esposizione Universale, una prima volta per tutto il Medio Oriente.  L’evento mondiale si svolgerà dal 4 gennaio al 3 giugno 2020, alla vigilia delle celebrazioni del 50° anniversario degli Emirati Arabi Uniti.  Anche l’Italia ha appoggiato la candidatura della città araba in virtù delle eccellenti relazioni con gli Emirati ed in vista di una partnership che si potrebbe rivelare molto proficua. Il tema proposto dall’Emirato per la candidatura all’Expo 2020 che ha come titolo “Connecting Minds, Creating the Future (connettere le menti, creare il futuro), celebra lo sviluppo globale secondo tre principi: mobilità, sostenibilità, opportunità. La struttura tentacolare concepita per l’Expo internazionale ospiterà dunque le più grandi menti del mondo per affrontare questioni di fondamentale importanza quali l’energia e l’acqua, e per condividere soluzioni intelligenti per il trasporto, la sostenibilità e la stabilità economica globale. Quale location migliore per affrontare le principali sfide dell’umanità se non Dubai, città dinamica e ben posizionata per ospitare un evento globale, dove cultura, civiltà e innovazione si incontrano e prosperano?

Da Expo Milano 2015 a Expo Dubai 2020

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *