Tecnologia a Dubai: il primo drone taxi, andare al lavoro in volo

Quanto sarebbe bello andare al lavoro con la propria auto volante. Cose da ‘Ritorno al futuro’, presto sarà realtà a Dubai. È in arrivo una vera rivoluzione. I cieli emiratini sono in fermento per questa tecnologia che ha conquistato tutti al World Goverment Summit. La Route and Trasport Authority (RTA) ha annunciato all’evento di volersi impegnare per offrire alla città il primo AAV (autonomous aerial vehicle), drone taxi volante, un gioiello di tecnologia e innovazione.

La RTA, in collaborazione con la ditta cinese Ehang, ha effettuato il primo test di un drone taxi autonomo in grado di trasportare un essere umano, e sembra aver dato risultati positivi già da un po’ di tempo, e presto, già entro l’estate, potremmo assistere ad un primo lancio.

Questo é emerso al World Goverment Summit, dalle parole del capo della RTA: “il veicolo attuale si tratta di una versione che abbiamo già sperimentato, RTA sta compiendo ogni sforzo per avviare l’operazione di lancio già a luglio 2017,” ha detto Mattar al Tayer, il direttore generale e presidente della RTA.

L’Ehang 184 è dotato di un touchscreen nella parte anteriore del sedile del passeggero con la visualizzazione di una mappa di tutte le destinazioni sotto forma di punti. Ha una serie di percorsi predefiniti e il passeggero ne seleziona uno. Il veicolo sarà quindi in grado di avviarsi in maniera automatica, decollare, impostata una velocità predefinita di crociera prima di scendere e atterrare in un punto specifico. Un centro a terra monitorarà e controllerà ogno operazione.

“La corsa di prova del primo drone auto è in attuazione rispetto le volontà di HH  Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Vice Presidente e Primo Ministro degli Emirati Arabi Uniti e governatore di Dubai, di trasformare Dubai nella città più tecnologica e intelligente del mondo, é anche parte del sforzi di RTA per fornire un trasporto auto-guida, impegnandosi nelle prove tecnologiche. La strategia per il trasporto mira a trasformare il 25 per cento del totale dei viaggi individuali a Dubai in viaggi auto-guida utilizzando vari modi di trasporto entro il 2030″, ha detto Al Tayer.

“Il passo potrebbe avvenire migliorando l’integrazione tra le modalità di trasporto pubblico e la felicità delle persone grazie alla fruibilità di una mobilità agevole, rapida e innovativa. Abbiamo affrontato e collaudato i più alti livelli di sicurezza nella progettazione e produzione dell’Ehang184. Il veicolo dispone di otto eliche principali, in caso di guasto nella prima elica, ci sarebbero altri sette eliche pronti a completare il volo e un atterraggio morbido. In caso di eventuali malfunzionamenti in uno di questi sistemi, il sistema in standby sarebbe in grado di controllare e orientare in modo sicuro l’auto drone al punto di atterraggio programmato”, ha aggiunto Al Tayer.

L’auto drone taxi è stato progettato per volare per un massimo di 30 minuti ad una velocità massima di crociera di 160km l’ora, con una velocità standard a Dubai di 100km l’ora.

La velocità ascendente / discendente è di circa 6 metri al secondo. Il veicolo è di 3,9 metri di lunghezza, 4.m di larghezza e 1,6 m di altezza. Pesa circa 250kg vuoto e circa 360 kg, con un passeggero medio. L’altezza massima di crociera è di 3.000 piedi e il tempo di ricarica della batteria è da uno a due ore.

“L’auto drone taxi è progettato per funzionare con tutte le condizioni climatiche salvo eccezionali temporali. Il veicolo è dotato di sensori ad alta precisione con una soglia molto bassa di errori e può resistere a vibrazioni e temperature estreme”, ha concluso Al Tayer.

Il Dubai Civil Aviation Authority è stato un partner importante nelle prove che definiscono i criteri di sicurezza richiesti con il rilascio delle autorizzazioni e l’ispezione del veicolo.

Etisalat ha anche contribuito al successo dei test con la sua qualità di provider di rete primaria. La rete dati 4G, infatti, è usata nella comunicazione tra il veicolo e il centro di controllo a terra.

Mr Al Tayer ha detto che il buon funzionamento del drone taxi detto anche AAV (autonomous aerial vehicle) è considerato un grande passo verso soluzioni di mobilità innovative e intelligenti con l’obiettivo di ridurre la congestione del traffico cittadino.

Per i residenti, la possibilità di superare gli ingorghi con un auto volante è probabilmente qualcosa che molti hanno sempre sognato. E ora sembra destinata a diventare realtà. drone taxi persona dubai rta

2 thoughts on “Tecnologia a Dubai: il primo drone taxi, andare al lavoro in volo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *