Il Dirham, la moneta di Dubai

Il dirham (arabo: درهم) è la valuta degli Emirati Arabi Uniti. Il codice ISO 4217 è AED (altre abbreviazioni non ufficiali comunemente utilizzate sono DH o Dhs). Il dirham è suddiviso in 100 fils (فلس). Nel 1973 furono introdotte monete nei valori di 1, 5, 10, 25 e 50 fils. Le monete da 1, 5 e 10 fils erano coniate in bronzo e le altre in cupro-nickel. Le monete in fils avevano le stesse misure e composizione delle corrispondenti monete in dirham di Qatar e Dubai.
Il valore ed i numeri sono scritti con i numeri arabi orientali ed il testo è in lingua araba. Le monete da 1, 5 e 10 fils sono raramente usate nella vita quotidiana e tutte le somme sono arrotondate ai più vicino multiplo di 25 fils. Le moneta da 1 fils è una rarità e praticamente non circola. Nei resti c’è il rischio di confondere le vecchie monete da 50 fils con quelle moderne da 1 dirham perché hanno quasi le stesse misure.
Curiosità sul dirham
Altre monete con lo stesso nome “dirham”

Il dirham fu, dall’epoca del califfo omayyade ‘Abd al-Malik ibn Marwān, la moneta argentea fatta coniare per la giovane umma islamica. La parola (arabo ﺩﺭﻫﻢ) derivava direttamente dal persiano drahm che la impiegava fin dall’epoca achemenide per la sua moneta d’argento e, a sua volta, quest’ultima s’era ispirata alla greca drakmé.
Il dirham musulmano, di 2,97 grammi di peso, era al momento del suo primo conio in un rapporto di 7/10 nei confronti del dīnār aureo (che pesava g. 4,25) e 10 o 12 dirham equivalevano a 1 dīnār ma tale rapporto variò notevolmente nel corso della lunga storia del califfato e delle dinastie che lo soppiantarono dopo il suo crollo nel XIII secolo d.C.
Il dirham è nominalmente stato mantenuto come unità di conto in numerosi paesi arabi, nella maggior parte dei casi come frazione della moneta di base qualora essa sia chiamata dīnār.
Il dirham degli Emirati Arabi Uniti fu introdotto nel 1973. Sostituiva il riyal di Qatar e Dubai alla pari. Il riyal di Qatar e Dubai riyal aveva circolato dal 1966 in tutti gli emirati eccetto Abu Dhabi, dove il dirham sostituì il dinaro del Bahrain con un cambio di 1 dirham = 0,1 dinar. Prima del 1966 gli emirati usavano la rupia del Golfo. Come in Qatar gli emirati per breve tempo usarono riyal saudita durante la transizione dalla rupia del Golfo al riyal del Qatar e Dubai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *