Supercoppa italiana a passo di tango: Napoli vittoria con il cuore

Supercoppa-italiana-passo-tango-vince-NapoliPassi di tango a Doha. Una partita tutta argentina. I fuoriclasse Tevez e Higuain assoluti protagonisti fra le due squadre. In tribuna c’era il numero uno Diego Armando Maradona che sicuramente si sará divertito a vedere le giocate dei suoi figliocci. Il Napoli ha battuto la Juventus ai calci di rigore e si é aggiudicato la Supercoppa italiana 2014 negando a Massimiliano Allegri il primo trofeo da allenatore dei bianconeri. Rafael ha parato  il decisivo rigore a Simone Padoin che ha assegnato la vittoria al Napoli nonostante i ben 3 rigori parati da Gianluigi Buffon, portiere della Juventus. La partita era finita 2-2 dopo i tempi supplementari con il Napoli che con Gonzalo Higuain ha annullato due volte lo svantaggio iniziale bianconero firmato Carlos Tevez. “Tutti dovrebbero essere felici, battendo una squadra così forte come la Juve” ha dichiarato il tecnico Napoli Rafa Benitez. “Sono felice per Rafael, sono felice per Higuain, sono felice per tutti coloro che hanno creduto in noi. È il mio 12 ° trofeo, la mia 10 ° coppa, ma ciò che conta è che abbiamo vinto per Napoli e nostri sostenitori.” Tutto esaurito  a Doha, 14.000 tifosi allo Jassim Bin Hamad Stadium, che a gran voce hanno applaudito le due squadre in campo. “È stata una buona partita”, ha detto Allegri. “Noi non siamo riusciti a vincere ai rigori, nonostante tre match point. Sono deluso, abbiamo giocato bene a parte, all’inizio del secondo tempo”.

L’apertura della stagione tra i campioni della Serie A e i vincitori della Coppa Italia era stata riprogrammata a causa degli impegni internazionali. La vittoria è stata una vendetta per il Napoli, che ha perso con la Juventus, la stessa competizione, due anni fa. La Juventus era partita forte e grazie ad uno svarione difensivo di Raul Albiol e Kalidou Koulibaly, era andata in vantaggio con Tevez freddo nel battere Rafael one-on-one. Era solo il quarto minuto e giá le cose erano in salita per il Napoli che con Marek Hamsik era andato vicino al pareggio quando un suo tiro si era stampato sul palo dopo una deviazione di Chiellini. Poi Tevez ha quasi raddoppiato il suo bottino ma due volte prima Rafael e poi i difensori del Napoli hanno salvato. Il Napoli non é rimasto a guardare e con Higuain é sempre stato pericoloso ma Buffon é stato superlativo. Altre azioni del Napoli si sono susseguite prima con Jose Callejon che ha tirato fuori da ottima posizione dopo una fantastica verticalizzazione dello stesso Higuain e poi colpito un altro palo quando un delizioso pallonetto di Higuain lo ha accarezzato dolcemente con Buffon ormai battuto. Finalmente il pareggio è arrivato grazie sempre a Gonzalo Higuain che ha sfruttato e tradotto in gol un cross dalla sinistra di De Guzman. La Juventus è di nuovo andata in vantaggio nel secondo tempo supplementare con la doppietta del suo fuoriclasse Tevez dopo un’azione caparbia di Pogba in area di rigore. Ma il Napoli non si è mai arreso e Buffon ha dovuto fare sempre gli straordinari. Nulla ha potuto su una batti e ribatti in area dove il Pipita è stato piú lesto di tutti e ha insaccato restituendo al Napoli un pareggio ormai insperato e portando le squadre ai calci di rigore.

Beh l’esito finale della lotteria dei calci di rigore ha visto il Napoli trionfare dopo due match point sprecati dalla Juve. Questo é il calcio. Sfortunata la Juve. Bravo il Napoli a crederci sempre, rimontare, vincere con cuore e freddezza. Non potevano certo mancare Cannavaro e Maradona in tribuna ad assistere a questo spettacolo sportivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *