Nuovo istituto di ricerca sull’acqua e premio di 1 milione di dollari

campagna-solidale-Water Aid

Le cifre dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) nel 2008 mostrano che muore un bambino ogni 21 secondi da una malattia correlata all’acqua, vuol dire 9.863 persone ogni giorno e 3,4 milioni di persone ogni anno. Partendo da queste cifre che Shaikh Mohammad Bin Rashid Al Maktoum, Vice-Presidente e Primo Ministro degli Emirati Arabi Uniti e Governatore di Dubai, ha annunciato il lancio di un premio di 1 milione di dollari a livello mondiale e la creazione della UAE Water Research Agency (istituto di ricerca sull’acqua) per trovare soluzioni sostenibili per la scarsità d’acqua in tutto il mondo.

L’annuncio è stato dato in concomitanza con la campagna “UAE Water Aid”, che finora ha raccolto 180 milioni DH(36 milioni di euro) che fornirà acqua potabile a sette milioni di persone in tutto il mondo. Shaikh Mohammad ha fatto l’annuncio mentre riceveva donatori e sponsor, tra cui organizzazioni e dipartimenti governativi, e membri del Comitato organizzatore della campagna, a Zabeel Palace.

La campagna umanitaria è stata lanciata per aiutare le persone svantaggiate in aree che sono in disperato bisogno di acqua. “Abbiamo lanciato questo progetto per aiutare milioni di persone in tutto il mondo, ringraziamo tutti coloro che hanno contribuito e sostenuto la campagna, e ringraziamo anche gruppi di lavoro che hanno già intrapreso a scavare pozzi per fornire acqua potabile a milioni di persone in tutto il mondo”, ha dichiarato Shaikh Mohammad. Egli ha anche ringraziato il popolo degli Emirati Arabi Uniti per la loro interazione positiva con questa generosa iniziativa. Shaikh Mohammad ha detto che “Lavoreremo nella fase successiva alla ricerca di soluzioni sostenibili e radicali al problema della scarsità d’acqua mediante l’uso di energia solare nella depurazione delle acque. Ha invitato, poi, tutti i centri di ricerca e istituzioni di tutto il mondo a partecipare al premio di 1 milione di dollari che finanzierá idee con soluzioni innovative ai problemi idrici. Shaikh Mohammad in questa organizzazione vuole canalizzare tutte le sue risorse nella realizzazione di studi e ricerche per aiutare a fornire acqua potabile a centinaia di milioni di persone bisognose in tutto il mondo.

La campagna ha ricevuto una risposta imponente da parte dei membri della società degli Emirati Arabi Uniti, enti governativi, organizzazioni della società, imprenditori e singoli individui: Dubai Duty Free  ha donato 3 milioni di euro, che contribuirà a fornire acqua potabile a 120.000 persone nei paesi in via di sviluppo, anche altre organizzazioni e gruppi come Il Dubai Ladies Club e Al Ahli Sports Club hanno contribuito alla campagna.

Questo progetto ha ricevuto in tutto il mondo un’ottima risposta e ha guadagnato una grande attenzione dei media che hanno elogiato l’iniziativa di Shaikh Mohammad e il suo ruolo influente sulla scena umanitaria mondiale.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *