Volo diretto Dubai-Napoli: la mia esperienza…

#dubai #volodubai #flydubai

Flydubai, compagnia aerea di Dubai, ha inaugurato il suo volo per Napoli, diventando così la prima compagnia aerea nazionale degli Emirati Arabi Uniti a offrire voli diretti dall’emirato. Con cinque voli a settimana, Napoli diventa la seconda destinazione di Flydubai in Italia dopo l’inaugurazione dei voli per Catania, in Sicilia, l’anno scorso”.
Cosi titolava un articolo de Il Mattino del 13 giugno 2019.

Dubai Aviation Corporation conosciuta commercialmente come flydubai, è una compagnia aerea a basso costo emiratina di proprietà del Governo di Dubai fondata nel 2008 e che ha come unica base il Terminal 2 dell’Aeroporto Internazionale di Dubai.

“Flydubai opererà la nuova rotta con il nuovissimo Boeing 737 Max8 per offrire ai passeggeri maggiore comfort e una migliore esperienza di viaggio. Oltre allo spazio extra e alla privacy, la nuova cabina è dotata di un flat bed in Business Class permettendo così ai passeggeri di rilassarsi e dormire comodamente durante il volo. La classe economica, invece, offre nuovi sedili, progettati per ottimizzare lo spazio e il comfort, in modo che i passeggeri possano sedersi, rilassarsi e godersi il volo. flydubai propone, inoltre, un ricco intrattenimento a bordo con uno schermo Full Hdda 11,6 pollici e un’ampia scelta di film, spettacoli televisivi, musica e giochi in inglese, arabo e russo.”

Dovendo andare a Napoli per motivi familiari, ho colto l’occasione per sperimentare la nuova tratta e documentare la mia esperienza. Oltre tutto da quanto avevo letto non sembrava una vera e propria “low cost”.
come confermato in un commento ad un altro video da una follower di questo canale (che approfitto per salutare). In realtà sia su Wikipedia, sia sul sito ufficiale della FlyDubai  si parla di low cost carrier

Nonostante Flydubai non faccia parte del The Emirates Group (anch’esso di proprietà del Governo di Dubai), Emirates supportò Flydubai durante la sua fase iniziale. E svariati voli, tipo questo per Napoli, sono in codeshare; quindi non si parte dallo stesso terminal dei voli Emirates, il Terminal 3 (famoso anche per essere un fiore all’occhiello della compagnia). Aggiungo che ho acquistato il volo direttamente dal sito Emirates, anche perchè ho fatto un multi-tratta (cioè non il banale A/R).  

Leggo dal comunicato stampa ufficiale di flydubai: “Grazie alla partnership tra flydubai ed Emirates, inoltre, i passeggeri di ciascuna compagnia aerea avranno l’opportunità di raggiungere Dubai da centinaia di località in tutto il mondo. Per le prenotazioni, in Business ed in Economy, effettuate sui voli in codeshare, i passeggeri avranno diritto al servizio di bordo e alla franchigia bagaglio previsti dalla tariffa di Emirates.”

Decido di provare l’Economy, ripromettendomi poi di provare anche la Business.

Forte di queste informazioni, arriva il giorno della partenza. L’operativo prevede partenza alle 8.10; mentre i voli per Milano / Roma che prendo in genere prevedono più orari consentendomi così di scegliere in base alle esigenze. Avendo finito tardi di lavorare la sera prima ho deciso di non dormire e andare direttamente in aeroporto, dove magari mi sarei riposato in lounge.

Prima sorpresa: essendo il volo operato FlyDubai, non ho accesso alla lounge della Emirates (su cui abbiamo fatto un video). Mi dirigo allora verso il Gate di imbarco, C “qualcosa”; scopro che c’è un bel po’ da camminare, ma a mano a mano che mi allontano dall’area A/B, lo scenario cambia con decine di persone che dormono in terra in attesa dell’imbarco. Decisamente un impatto diverso rispetto alla zona diciamo più curata che mi sono lasciato alle spalle. Intravedo una “Merhaba lounge” dove ho accesso grazie a una carta di credito che ho fatto e mi infilo dentro. Abituato alla lounge Emirates ovviamente non sono particolarmente entusiasta della differenza, soprattutto considerando che devo passare li 3 h. Ma meglio che stendersi per terra…

Arriva comunque il momento dell’imbarco, e almeno qui riesco a essere tra i primi grazie al programma Frequent Flyer Emirates. Ma scopro che l’imbarco viene fatto tramite autobus, che impiega circa 20 minuti per raggiungere l’aeromobile e resta altri 10 minuti fermo prima di aprire le porte. In questo tempo ascolto una signora che si lamentava anche del volo di andata, con aria condizionata non funzionante e altri disagi a bordo. Ho captato una frase poco rassicurante “è come fare Napoli-Milano con RyanAir ma moltiplicato per un volo lungo oltre 6 h”. Non ho purtroppo i riferimenti della fonte da citare.

Si aprono le porte, non so se a campione o a tutti quelli che riuscivano ad intercettare, ma del personale di terra fermava quelli che avevano due bagagli (tipo borsa portatile e bagaglio da cabina) e chiedevano di imbarcare in stiva il secondo bagaglio. Sappiamo che in economy puoi portare un solo bagaglio anche se sulle compagnie di bandiera c’è tolleranza, mentre sulle low cost no. Ma visto che in nessuna fase del processo di imbarco / check-in è stato richiesto di avere un solo bagaglio, se non il limite di peso di 7kg, sono rimasto sorpreso dai controlli poco prima di prendere la scaletta dell’aereo. Mai visto. Io mi sono “salvato” solo perchè non avrei mai mollato il portatile e avevo degli integratori da prendere nel trolley; quindi mi hanno fatto passare per non perdere altro tempo.
Finalmente si sale, mi viene offerto un bicchiere d’acqua, prendo posto. Il velivolo è un 737, quindi file di 6 posti (3 da un lato, 3 dall’altro); avendo saputo che il volo era quasi tutto pieno mi sono fatto sistematare nelle ultime file ed effettivamente dietro c’era qualche posto vuoto, anche se ho poi saputo che l’ultima fila è riservata alla crew.

Impiego poco a scoprire che: il mio schermo non funziona (e neanche quelli dei posti accanto al mio); non mi sembra di scorgere nessuno guardare un film, segno che forse non c’è intrattenimento a bordo. Ma leggo adesso dal sito che dipende dagli aeromobili e in ogni caso in classe Economy lo devi comprare. Anche il wi-fi è a pagamento (sui voli Emirates è gratuito per 2 h poi paghi), ma anche questo – incredibile ma vero – non funziona. Se lo avessi saputo almeno mi sarei procurato un libro, un tablet con qualche film,…

Non viene servito pasto a bordo, ma un menu lasciato nel sedile lascia la possibilità di acquistare qualcosa da mangiare, panini e snack… nulla che possa essere in linea con il mio regime alimentare. Anche la bottiglia d’acqua va acquistata. Mentre continuo a leggere sul sito che in base alla tariffa si ha diritto ad un pasto caldo; se non ne hai diritto, puoi acquistarlo in precedenza. Ora io non so in che fascia tariffaria fossi, ma ho comunque pagato la sola tratta Dubai-Napoli 350 EUR e in ogni caso non mi é stata data possibilità di scegliere se acquistare un pasto o meno. Logicamente in linea con il fatto che se acquisti il volo come Emirates hai diritto agli stessi servizi… o almeno dovresti averne diritto.

In Business l’intrattenimento a bordo e i pasti sono inclusi, ma sarei curioso di sapere se anche il tipo di pasto / intrattenimento dipende dai velivoli. Mi sono pentito però di non aver prenotato quella.
Unica soluzione quindi… provare a dormire piú tempo possibile, cosa che mi riesce almeno in parte, grazie alla stanchezza. I sedili sono i classici sedili di un volo economy; di poco reclinabili, ma almeno non fissi. A tratti alcuni bambini maleducati si sono seduti nella fila dietro (che invece doveva essere riservata all’equipaggio), iniziato a gridare e muovere ripetutamente i sedili fino a quando non ho chiesto di farli ritornare al loro posto. Ma questo puó capitare in qualsiasi volo.

Si arriva finalmente a Napoli. Certo se devi andare nel capoluogo partenopeo e sai cosa ti aspetta, la comodità di atterrare direttamente in città non ha prezzo, ma resto deluso dall’esperienza, lo ammetto. E dovessi ritornare su Napoli valuterei forse di nuovo Roma e poi in 90 minuti di auto sei a Napoli. Resto deluso e non credo solo perchè avessi aspettative diverse. Non ho sempre e solo viaggiato in Business o con Emirates; sono si e no 2 anni e mezzo che volo con questa compagnia, godendomi sicuramente l’ottimo livello di servizi che offre, dalle lounge per i frequent flyer, ai servizi a bordo, alla spaziosità del 380. Ma più che altro resto deluso dal non aver ricevuto da subito informazioni chiare su cosa stessi acquistando. E in ogni caso obiettivamente su un non allineamento di informazioni. Se acquisto un volo da un sito Emirates, mi aspetto o forse ho diritto ad avere gli servizi che ho sempre avuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *