Offshore a Napoli: bagno di folla per Maradona

Offshore a Napoli: Maradona prima del giro sulla barca Six di Matteo Nicolini e Tomaso PolliOffshore a Napoli: Maradona prima del giro sulla barca Six di Matteo Nicolini e Tomaso Polli; sotto: Matteo Nicolini sistema il casco al pibe de oro.

Il Campione Matteo Nicolini sistema il casco al pibe de oro

Diego Armando Maradona torna a Napoli in occasione del Gran Premio di XCat; un vero e proprio bagno di folla per l’ex pibe de oro, letteralmente preso d’assalto da giornalisti e tifosi, disposti a tutto pur di avere una foto o la possibilità di una domanda. e sale sulla barca Six di Matteo Nicolini e Tomaso Polli, per provare l’adrenalina della velocità sul mare. Abbiamo avuto la possibilità di fare qualche domanda a Matteo Nicolini, dopo che ha portato in barca Maradona.

– Matteo, che ricordi hai di Napoli? che sensazione ti ha dato correre con un xcat sullo sfondo del golfo di Napoli?

Napoli per me era na meta fissa tra gli anni 80 e 90 dove un consistente numero di napoletani correva in offshore nelle varie categorie ed è stata anche una tappa della venezia Montecarlo quindi abbastanza familiare per me e correre qui ha sempre un grande fascino dovuto alla bellezza del golfo e alla passione dei napoletani per la motonautica.

– hai avuto la possibilità di portare Diego Armando Maradona a fare un giro sulla tua barca.. che cosa ti ha detto appena sceso?

Portare Maradona nella mia barca è stato per me un grande piacere. Lui è un mito inegualgliabile del calcio mondiale e qui a napoli un idolo di tutti i napoletani infatti si e’ scatenanto il pandemonio al suo arrivo. Diego in barca mi ha chiesto a che velocità andavamo e gli ho risposto 95 miglia ! E lui “e quanti kilometri sono??” Io: 150 al che lui ha esclamato: Oder!!!

Dopo il giro di prova a bordo della Barca Six, affiancato dal veterano Matteo Nicolini alle manette, Diego è uscito entusiasta esclamando

queste barche sono dei veri mostri, ed i piloti devono essere davvero bravi…io non potrei mai fare una gara in questo abitacolo!

Poco dopo è stato il momento della gara vera e propria, vinta dal team Fazza (barca N.3). La bandiera bianca (che segnala l’ultimo giro) e quella a scacchi sono state date dallo stesso Maradona a bordo della Pace Cat (la barca starter), su cui si trovavano anche Pasquale Sesana responsabile operativo dell’evento per la WPPA, e Raffaele Chiulli, presidente della UIM.

Maradona a bordo della Barca Six: on board camera

Offshore a Napoli: Maradona sul pontile dopo il giro in barca con Matteo Nicolini, barca Six

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *