L’oasi protetta di Dubai: Ras Al Khor Wildlife Sanctuary

flamingo-fenicotteri-dubai

Il Ras Al Khor Wildlife Sanctuary, (Arabic: رأس الخور‎, English: “at the Cape of the Creek”), Dubai, United Arab Emirates, è una riserva naturale sita nella zona di Ras Al Khor (zona a prevalenza industriale) che ospita un gran numero di specie di uccelli migratori. Ras Al Khor è la casa per circa 500 Fenicotteri maggiori o rosa (Phoenicopterus roseus), la specie di uccelli presente in magigor numero in questa zona e che – per questo motivo – sono diventati la mascotte del programma di protezione ambientale di Dubai (Dubai’s Wild Life protection program).
La Dubai Municipality, la sede locale del WWF e il Dubai Municipality’s Environment Department hanno impiegato risorse ed energie per salvaguardare la biodiversità e preservare il delicato ecosistema di Ras Al Khor. L’oasi di Ras Al Khor, rappresenta un’opportunità per tutti i visitatori che vogliano ammirare quest’angolo di natura dalle 9:00 alle 16:00 pm dal sabato al giovedì (ricordiamo che il venerdì è non lavorativo per i musulmani).

Alcune delle specie animali regolarmente presenti nell’oasi di Ras Al Khor sono:
Storno pezzato asiatico – Gracupica contra
Stilt dalle ali nere (anche conosciuto come Cavaliere d’Italia) – Himantopus himantopus
Gruccione egiziano – Merops persicus
Sterna maggiore – Hydroprogne caspia
Cutrettola testagialla- Motacilla citreola
Pantana comune – Tringa nebularia
Uouoa omune – Upupa epops
Martin Pescatore – Alcedo atthis
Piro piro piccolo o comune – Actitis hypoleucos
Beccaccino – Gallinago gallinago
chiurlo maggiore – Numenius arquata
Piovanello pancianera – Calidris alpina
Falco di palude – Circus aeruginosus
Mugnaiaccio – Larus marinus
Airone Bianco Maggiore – Casmerodius albus
Fenicottero maggiore – Phonicopterus ruber
Francolino grigio indiano – Francolinus pondicerianus
Airone cenerino – Ardea cinerea
Pivieressa – Pluvialis squatarola
Pavone comune o pavone blu – Pavo cristatus
Ghiandaia marina indiana – Coracias benghalensis
Becco d’argento indiano – Euodice malabarica
Averla isabellina – Lanius isabellinus
Tarabusino – Ixobrychus minutus
Gruccione verde minore – Merops orientalis
Cappellaccia del Malabar – Galerida malabarica
Germano reale – Anas platyrhynchos
Falco pescatore – Pandion haliaetus
Avocetta – Recurvirostra avosetta
Cinniride azzurro – Cinnyris asiaticus
Bulbul dal ventre rosso – Pycnonotus cafer
Bulbul dal ventre bianco – Pycnonotus leucotis
Pavoncella indiana dalle caruncole rosse – Pavoncella Vanellus indicus
Corriere piccolo – Charadrius dubius
Voltapietre – Arenaria interpres
Piovanello tridattilo – Calidris alba
Fratino eurasiatico o più semplicemente fratino – Charadrius alexandrinus
Cormorano di Socotra (a rischio di estinzione) – Phalacrocorax nigrogularis
Aquila di mare – Aetobatus narinari)
Piro-piro terek – Xenus cinereus
Airone schistaceo – Egretta gularis
Ballerina bianca – Motacilla alba
Tantalo beccogiallo – Mycteria ibis


Visualizzazione ingrandita della mappa

Per raggiungere l’oasi di Ras Al Khor, bisogna percorrere Al Awir Road: superati un paio di negozi di materiale elettrico e meccanico, e superato l’incrocio, sulla sinistra se si è fortunati, si potranno già osservare degli uccelli che si levano in piedi nell’acqua. Fate un’inversione a U all’incrocio tra Al Awir Road e Nadd Al Hamar Road e prendere la seconda uscita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *